La Scuola Forense di Taranto dà “Scacco d’Atto”

 

pubblicato il 21 Luglio 2019, 08:48
2 mins

Nei giorni scorsi, presso l’Aula “Miro” del Tribunale di Taranto, il Consiglio dell’Ordine degli avvocati di Taranto ha consegnato una targa ricordo ai giovani dottori della Scuola Forense di Taranto che, nello scorso mese di giugno, a Viterbo hanno vinto la quinta edizione di “Scatto d’Atto”.
Si tratta di una competizione annuale tra varie scuole forensi d’Italia in cui gli “scacchisti” sono praticanti che si cimentano in vere e proprie discussioni di fronte a una commissione giudicante di esperti avvocati; la manifestazione è patrocinata dal Consiglio Nazionale Forense e dalla Scuola Superiore dell’Avvocatura.

Nata cinque anni addietro da un’idea dell’avvocato Vincenzo di Maggio, quest’anno “Scatto d’Atto” ha visto confrontarsi le rappresentanze di ben dodici scuole forensi, per un totale 130 partecipanti tra tirocinanti e avvocati-tutor.
Imponendosi sugli altri partecipanti a colpi di parole, con l’arte del dire e del contraddire, la Scuola Forense di Taranto ha vinto la quinta edizione di “Scacco d’Atto” con i giovani talenti Andrea Bruno, Angela Masella, Lorenzo Zelletta e Franz Renzullo che hanno gareggiato per l’area civile, mentre nell’area penale Claudia Chiloiro, Katia Di Leo e Sabrina Rizzo.
Introducendo la cerimonia l’avvocato Paola Donvito, presidente della Scuola Forense di Taranto, ha avuto parole di vivo apprezzamento per «questi giovani bravissimi, motivati, preparati ed abili, pronti a raccogliere le numerose sfide che la nostra professione ci pone», per poi ringraziare «gli avvocati-tutor Daniele D’Elia, Imma Caricasulo, Mario Esposito, Giovanni Fiorno e Loredana Ruscigno che, con costanza, passione e competenza hanno preparato gli scacchisti alla sfida».
Con l’intero Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, alla cerimonia era presente il presidente dell’Ordine degli Avvocati di Taranto, avvocato Fedele Moretti, che ha augurato ai giovani che hanno partecipato alla competizione di diventare avvocati conservando la passione e l’entusiasmo che hanno manifestato in questa occasione.
In seguito si è tenuta la cerimonia dell’Impegno solenne dei nuovi avvocati del Foro di Taranto, dei Praticanti ammessi al Patrocinio Legale e dei Praticanti ammessi al Patrocinio Sostitutivo.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)