Taranto, lotta all’illegalità: 3 denunce per ricettazione

 

pubblicato il 20 Luglio 2019, 12:58
2 mins

Tre persone sono state denunciate in stato di libertà nell’ambito dei controlli del Progetto Controllo Integrato del Territorio che continua a dare riscontri significativi.

Una donna di 35 anni è stata deferita per il reato di riciclaggio perché il mezzo sul quale viaggiava aveva il codice alfa-numerico del telaio  parzialmente abraso per impedire l’illecita provenienza. Lo scooter, un Piaggio Liberty privo della prevista copertura assicurativa, è stato posto sotto sequestro.

Una denuncia per ricettazione è scattata nei confronti di un giovane tarantino appena maggiorenne, sorpreso dalla Volante a bordo di un ciclomotore. A motore spento era spinto con un piede da un suo amico che lo seguiva a bordo di altro mezzo. Il 19enne, alla vista dell’auto della Polizia, ha abbandonato per strada il mezzo per poi scappare salendo sulla moto del compagno. Dopo alcuni minuti, mentre i poliziotti erano alle prese con la rimozione dalla pubblica via del mezzo abbandonato, il giovane è ritornato sui suoi passi per farsi identificare. Nel corso del controllo si è accertato che il motore montato sul mezzo, anche questo Piaggio Liberty, era oggetto di furto perché appartenente ad altro ciclomotore.
Infine un 25enne pregiudicato tarantino, uscito di strada mentre era a bordo di un ciclomotore, è stato soccorso da un equipaggio della Volante, che dopo i primi aiuti ha accertato il suo evidente stato di alterazione psico – fisica dovuto all’assunzione di sostanze alcooliche. Dopo averlo accompagnato al Pronto Soccorso, con l’ausilio del personale del 118 per curare le numerose escoriazioni sul corpo e sul viso, il giovane è stato denunciato per guida in stato di ebbrezza alcolica. Il mezzo sul quale viaggiava, risultato privo della copertura assicurativa, è stato sequestrato.
Numerosi i sequestri di ciclomotori per mancato uso del casco ed o verbali di contravvenzione elevati per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)