Continua il festival chitarristico internazionale “Città dello Jonio”

 

I concerti di oggi, domenica, nel cortile del Castello Aragonese e di martedì 16 nel chiostro dell’ex ospedale vecchio
pubblicato il 14 Luglio 2019, 08:55
4 mins

Continuano gli appuntamenti della terza edizione del Festival chitarristico internazionale “Città dello Jonio” organizzata dall’associazione “Guitar Artium” col patrocinio del Comune, che rappresenta una sintesi fra musica di qualità, valorizzazione dei siti architettonici e storici della città e di aggregazione sociale.

Oggi, domenica 14, alle ore 21 nel cortile del Castello Aragonese avrà luogo il concerto conclusivo della “Summer School”. La scuola di chitarra, tenuta dal maestro Maria Ivana Oliva, ha visto impegnati per una settimana circa venticinque bambini e ragazzi che hanno studiato un repertorio in ensemble dando vita ad uno spettacolo allegro e dai toni estivi. Questo, affinchè la musica possa diventare un veicolo di socializzazione e opportunità per dar sfogo alle proprie emozioni, non prescindendo dalla dimensione formativa della musica d’insieme che aiuta a rafforzare le proprie competenze ritmiche e musicali.

La serata vedrà di scena anche i concertisti dell’orchestra “Andrés Segovia”, diretta dal maestro Ivana Oliva, che riunisce giovani chitarristi dai 6 ai 30 anni e che si avvale della presenza di un gruppo di archi e fiati con cui instaurare un dialogo musicale variegato. Il programma dal titolo “Non solo classica” prevede brani di Charpentier, Bizet, Bach nonché un repertorio di danze. Gli arrangiamenti sono frutto dell’esperienza del M° Oliva che ha saputo calibrare le difficoltà tecniche dello strumento con le potenzialità dei giovani. I giovani musicisti della “Andrés Segovia” hanno già partecipato a importanti esibizioni pubbliche e rassegne nazionali, fra cui l’inaugurazione del museo della San Pasquale e il concerto “Musica al Museo” tenutosi al Museo della Basilica di San Martino a Martina Franca.

Musica Yiddish

Sempre nell’ambito del Festival “Città dello Jonio”, martedì 16 alle ore 18.30 nel chiostro dell’ex ospedale vecchio, affianco al santuario del SS. Crocifisso, sarà di scena la musica Yiddish con il “Duo Nihz” composto da Bobby Rootveld e Sanna Van Els, impegnato in una tournèe in tutto il mondo con le loro chitarre, flauti e percussioni. L’evento si svolge in collaborazione con il Dipartimento di salute mentale dell’Asl di Taranto.

Il presidente dell’associazione “Guitar Artium” Maria Ivana Oliva, la dott.ssa Maria Nacci (direttrice del dipartimento di salute mentale) ed il dott. Giancarlo Magno (dirigente psicologo del Dsm) hanno condiviso “l’importanza e l’originalità di dare spazio a un repertorio musicale poco conosciuto e di notevole valore culturale, oltre al ruolo che la musica esercita non solo come strumento di ausilio alle metodologie di integrazione della persona, ma soprattutto per un sano sviluppo armonico della persona, per il potere di espandere la sensibilità percettiva delle proprie emozioni e per la funzione aggregativa della musica, quasi una magia di inclusione sociale”. Per tali motivi si sono volute aprire le porte del prestigioso ed antico ex convento del 1300 alla comunità del dipartimento del centro di salute mentale e a tutti gli amanti della musica di qualità e di chi voglia conoscere linguaggi musicali riscoperti da attente ricerche musicali-filologiche di antiche culture millenarie”.

Entrambi i concerti sono ad ingresso libero. Per info: 347.1790060; www.associazioneguitarartium.com

Condividi:

Commenta

  • (non verrà pubblicata)