Ex Ilva, gru in mare: ritrovato corpo operaio

 

Recupero nel pomeriggio dopo tre giorni di ricerche: era vicino alla cabina comandi. Prosegue l'inchiesta. Messaggio di Di Maio
pubblicato il 13 Luglio 2019, 18:04
2 mins

È stato ritrovato e recuperato a sei metri di profondità il corpo dell’operaio Cosimo Mimmo Massaro, 40 anni, disperso in mare da mercoledì, quando durante il maltempo che ha imperversato quel giorno su Taranto, la gru sulla quale stava lavorando è precipitata in mare nell’area del quarto sporgente del porto commerciale in concessione allo stabilimento siderurgico ex Ilva, ora Arcelor Mittal. I sommozzatori dei carabinieri, che si sono immersi oggi dopo che ieri per le condizioni meteorologiche le ricerche dei colleghi subacquei dei vigili del fuoco erano state sospese, lo hanno individuato vicino alla cabina comandi della gru. E’ stato issato sulla calata 1. A coordinare le operazioni la capitaneria di Porto di Taranto. Sul posto il magistrato, il medico legale e la scientifica.

(leggi il nostro articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/07/12/continuano-le-ricerche-di-cosimo-massaro4/)

Come scritto nell’articolo linkato qui sopra, il lavoratore non era all’interno della cabina. A un primo esame medico legale, presenta una lacerazione alla testa.

Adesso la magistratura che indaga sul caso, disporrà l’autopsia sul corpo dell’operaio e soltanto in un secondo momento lo restituirà alla famiglia. In questi giorni i militari della Guardia Costiera e dello Spesal hanno ascoltato la versione dei colleghi di lavoro su quanto accaduto mercoledì 10 al IV sporgente.

L’indagine, coordinato dal procuratore Capristo e dai sostituti Raffaele Graziano e Filomena Di Tursi, cercherà di comprendere anche se la catena di informazione dei bollettini sulla allerta meteo è stata corretta, acquisendo i bollettini diramati mercoledì scorso. Infine nel fascicolo sono state acquisite anche le carte relative alle operazioni di manutenzione della gru “DM5” sulla quale operava l’operaio.

È stato ritrovato il corpo di Cosimo. Un abbraccio alla sua famiglia, ai suoi cari, a chi in questo momento sta vivendo ore di dolore“. Così su Twitter il vicepremier Luigi Di Maio, commentando il ritrovamento del corpo dell’operaio disperso in mare a Taranto, in seguito al cedimento per il maltempo della gru su cui stava lavorando. 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)