Porto, concessione a Yilport: ci siamo

 

La firma già nei prossimi giorni. I dati della Terminal San Cataldo srl. Intanto, via a Futureport Innovation Hub
pubblicato il 06 Luglio 2019, 19:45
2 mins

La concessione del molo polisettoriale ai turchi di Yilport è ormai cosa nota. Che la firma sulla stessa sia ormai a un passo non ancora. Però, è così. A quanto pare, infatti, dopo le vicissitudini dei mesi scorsi (ricordate i ricorsi al Tar?), ecco che tutta la procedura per affidare al colosso mediorientale lo scalo commerciale marittimo è stata in pratica espletata e nei prossimi giorni si procederà alla firma dell’accordo. Quindi, i turchi sono in arrivo.
Qui vogliamo solo ricordarvi che la vicenda risale già allo scorso anno (leggi https://www.corriereditaranto.it/2018/11/20/2porto-arrivata-concessione-a-yilport/). Però, vi affidiamo una ulteriore riflessione sulla Terminal San Cataldo srl, cioè la società che s’accomoderà qui a gestire i traffici commerciali. E’ infatti nata a gennaio del 2019 e ha sede legale a Milano, con capitale sociale di 50mila euro, come potete constatare dalla visura camerale che vi alleghiamo qui Visura del Terminal San Cataldo

FUTUREPORT INNOVATION HUB

Nel frattempo, sempre riguardo il porto tarantino, la fase di lancio del Futureport Innovation Hub del porto di Taranto entra nel vivo. L’Autorità di Sistema Portuale del Mar Ionio – in collaborazione con PortXL, il primo acceleratore di startup del settore marittimo al mondo, con sedi a Rotterdam, Anversa e Singapore – organizza per il prossimo 9 luglio la giornata finale di un percorso di innovazione che si è sviluppato nel periodo maggio-luglio 2019.
La sessione di lavori, dal titolo “Entrepreneur in a day“, si svolgerà presso il porto di Taranto, nei locali della piattaforma logistica e vedrà come protagonisti, oltre all’AdSP e Port XL, le principali aziende dell’ecosistema logistico-industriale-portuale tarantino che lavoreranno insieme alle cinque start up (locali e internazionali ) selezionate – Fritrak, Befreest, G-Storage, Eneri Air e Ecowave Power – per lo sviluppo di soluzioni di business WOV er SS da implementare a livello locale. A partire dalle ore 16.30, a conclusione della sessione di lavoro, si terrà una cerimonia conclusiva di presentazione dei risultati raggiunti.

Condividi:
Share
Giornalista pubblicista, tarantino, 56 anni, fino al 2003 ha curato le pagine sportive del "Corriere del Giorno", seguendo principalmente il Taranto e il mondo della pallavolo. È stato corrispondente de "La Gazzetta dello Sport" fino al 2004. Ha poi diretto, sono al 2007, il mensile di cultura e spettacoli "Pigreco". Dal 2007 a luglio del 2015 è stato direttore responsabile del quotidiano "TarantoOggi".

Commenta

  • (non verrà pubblicata)