Si prospetta un sabato pieno di appuntamenti in Città vecchia. Eccone il programma

 

pubblicato il 05 Luglio 2019, 20:21
3 mins

Carla Fracci al Mudi
Va segnalata al Museo diocesano alle ore 20.30 la serata-spettacolo con Carla Fracci che presenterà il suo libro ‘Passo dopo Passo: la mia storia’ pubblicata da Mondadori. Oltre alla stessa Fracci, parteciperanno alla manifestazione Stephane Fournal (direttore della scuola di ballo San Carlo di Napoli), il danzatore Amilcar Moret Gonzalez, Marco Bellone (direttore del corpo di ballo del Teatro Massimo di Palermo), i primi ballerini Ovidiu Chitanu, Antonietta Buccolieri e la DJB – Junior Ballet Company. Oltre a descrivere il proprio percorso artistico, in questo libro la ballerina mette in luce la parte intima della sua vita, aprendosi nei confronti del pubblico: dall’infanzia nella campagna lombarda all’ingresso alla scuola di ballo della Scala, fino ai successi con l’American Ballet Theatre e sui palcoscenici più importanti del mondo. Prenotazione ingressi: 340.9020546. La serata rientra nell’abito del campus estivo (4-7 luglio) per studenti, insegnanti, danzatori e professionisti che intendano perfezionare la propria tecnica di danza classica, terzo appuntamento della 15^ stagione estiva di “Danza Tra Due Mari a Taranto

Odisseo dopo l’Odissea – bis
Discoverart e Nobilissima Taranto in collaborazione con Dopolavoro Filellenico e associazione Iperuranio replicheranno sabato 6 luglio in Città Vecchia, alle ore 18.15, “Odisseo dopo l’Odissea”, visita guidata teatralizzata curata dagli studiosi Morris Franchini e Carmine De Gregorio e ispirata alla figura di Odisseo, tra vicoli ed ipogei, le “scenografie minime” del visual artist Gianluca De Robertis e le voci narranti del poeta orfico Santi Spanna e di Simona Cucci. Si tratta di un evento unico ed irripetibile con doppia trama: una sulla città e l’altra sulla figura di Odisseo (Ulisse) vista dai diversi poeti: da Omero a Levi, passando per Dante, Kazantzakis e Kavafis. Odisseo è una figura molteplice, un viaggiatore alla ricerca di se stesso, così come lo è la città di Taranto. Appuntamento alle ore 18.15 in piazza Castello; ticket, 10€ a persona (i minori di anni 10 non pagano). Info e prenotazioni: 3279531594 – 3274557909.

Taranto com’era
Alle ore 19,30 nei locali de “A puteje arte e (è) cultura”, in via Duomo 131 (nelle immediate vicinanze della cattedrale) le associazioni Tarantinidion e Vito Forleo terranno la serata culturale “Taranto com’era – Suoni e suggestioni di una notte di mezza estate”, con storie, racconti, canti e versi dell’antica tradizione popolare tarantina. Le poesie dialettali saranno declamate da Amelia Ressa, Roberto Missiani, Nicola Giudetti, Successivamente ci si sposterà all’aperto per le musiche e canti che verranno eseguiti dal trio composto da Cinzia Pizzo , Giù Di Meo e Simone Carrino. Durante la serata ci sarà l’inaugurazione della mostra fotografica “Taranto com’era”.

Tarante d’ajère pe’ le tarandine d’osce
Alle ore 18 nello studio in via Duomo 208 il ricercatore di tarantinità Nicola Giudetti inaugura la mostra fotografica “Tarante d’ajère pe’ le tarandine d’osce” con foto tratte dagli archivi dello stesso Giudetti e dell’associazione “Vito Forleo”.

Condividi:

Commenta

  • (non verrà pubblicata)