Conferenza V Rapporto Sentieri, il commento della Viggiano

 

pubblicato il 05 Luglio 2019, 17:10
3 mins

Ieri, giovedì 4 luglio, si è tenuta la conferenza di presentazione del Quinto Rapporto Sentieri presso l’Istituto superiore di sanità in Roma. Nel corso del workshop si sono delineate le modalità di analisi statistica dello studio sentieri che riferiscono i risultati ad un periodo di raccolta dati compreso tra il 2006 ed il 2013. Gli interventi di presentazione hanno posto l’accento sulle fonti, loro attendibilità e utilizzo dei dati disponibili attraverso protocolli di conversione ed uniformazione.

L’analisi condotta ha consentito di delineare, rispetto a parametri associati ad un campione rappresentativo nazionale definito “dato atteso”, l’incremento o la riduzione percentuale di patologie prese ad esame e per le quali si consideri una potenziale correlazione rispetto alla pressione ambientale esistente.
Dalla presentazione e dalla totalità degli interventi si è evinta l’attenzione dedicata al sito di interesse nazionale di Taranto, sottolineata peraltro dall’intervento del Ministro della Salute On. Giulia Grillo, che ha evidenziato come in questa specifica fase istituzionale si è avviata, nella città jonica,  un’intensa azione interistituzionale che costituisce, come riferisce lo stesso Ministro, un modello da replicare negli altri siti di interesse.

In particolare, molta attenzione è stata posta sulla istanza di riesame dell’AIA formulata dal Sindaco Melucci, considerata un vero e proprio punto di svolta nella vicenda ex ILVA, un cambio di passo atteso da più di vent’anni dagli enti preposti alla vigilanza ambientale e sanitaria. L’aver posto l’accento sugli aspetti sanitari e non solo su quelli ambientali consentirà nel breve e medio periodo di determinare, attraverso la valutazione del rischio, di mettere in atto politiche proattive al fine di arginare il rischio sanitario, non più accettabile.

Con estremo orgoglio – racconta l’assessore Viggiano presente al convegno – consapevole di tutto il lavoro svolto dal Sindaco in questi due anni, e di tutte le attività poste in essere nel corso dei mesi di attività all’assessorato all’ambiente, ho ascoltato le parole di elogio usate dagli enti intervenuti che hanno sottolineato l’importanza del nuovo corso intrapreso a Taranto sulle tematiche ambientali attraverso l’istituzione del tavolo interistituzionale e l’accoglienza della istanza di riesame dell’AIA, finalizzate alla tutela della salute della popolazione tarantina”.

Una delegazione dell’amministrazione ha presto parte al workshop “Ambiente e Salute a Taranto” che si è svolto sempre presso l’ISS quest’oggi, venerdì 5 luglio.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)