Confragricoltura apre a collaborazione con la Flai Cgil

 

Mercoledì sera a Grottaglie si è tenuto il convegno della Flai-Cgil 'Agricoltura resiliente - La forza della contrattazione'
pubblicato il 04 Luglio 2019, 18:42
2 mins

“Mancano lavoratori italiani e quelli extracomunitari disponibili non sempre sono regolari”: è quanto sottolinea il direttore di Confagricoltura Taranto, Carmine Palma, in una nota diffusa dopo aver partecipato al convegno organizzato mercoledì sera a Grottaglie dalla Flai-Cgil ‘Agricoltura resiliente – La forza della contrattazione’. “Le aziende serie – prosegue Palma – come quelle di Confagricoltura, che rappresenta quasi un terzo delle giornate di lavoro della provincia di Taranto, circa un milione su tre, devono scontrarsi anche con questa complessa realtà“. Di qui – continua la nota di Confagricoltura – l’apertura al dialogo con la Cgil: “Siamo disponibili a percorrere strade in comune – ha rilevato Palma – come abbiamo fatto con l’ultimo contratto sperimentale, che ora va verso il rinnovo. Per questo chiediamo che questo esperimento positivo diventi una modalità strutturata e stabile di organizzare i rapporti tra imprese, lavoratori e sindacati, nonché i reciproci diritti e doveri. Abbiamo anche l’ambizione di costruire insieme forme di welfare che non lascino indietro i lavoratori agricoli, penso ai bandi Ebat-Faila per le visite mediche, i corsi di aggiornamento e le borse di studio a sostegno delle famiglie. E allo stesso tempo – ha concluso – vorremmo che in questi percorsi le aziende e i lavoratori fossero sempre più parte attiva e non, semplicemente, controparte contrattuale o sindacale“. Al dibattito, precisa Confagricoltura, hanno partecipato anche “il segretario generale Cgil Taranto Paolo Peluso, la segretaria Flai Lucia Lapenna, il segretario nazionale Flai Giovanni Mininni, l’assessore regionale allo Sviluppo economico Cosimo Borraccino“. 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)