Emissioni anomale dal camino E312: la Fim Cisl chiede chiarimenti all’azienda

 

pubblicato il 03 Luglio 2019, 11:00
31 secs

I Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza (Rls) della Fim Cisl hanno scritto al responsabile delle relazioni industriali di ArcelorMittal Italia, al direttore di Area dei Reparti Afo/Agl e al capo area del reparto Agl per denunciare emissioni anomale dal camino E312 dell’area Agglomerato dello stabilimento siderurgico di Taranto, segnalate anche da alcuni ambientalisti con foto sui social network. Lo riporta l’ANSA.

Denunciamo che nella giornata di ieri, oltre che nei giorni precedenti – sottolineano – nell’impianto in oggetto si è verificata una massiccia emissione convogliata in ambiente a seguito di un problema tecnico, che ha causato un’improvvisa fermata/ripartenza dello stesso“. “Questa particolare condizione”, osservano i rappresentanti della sicurezza della Fim, che può “verificarsi inaspettatamente e improvvisamente in qualsiasi momento, a seguito di una defaillance e limite impiantistico nella repentina captazione polveri, non è stata ancora ad oggi oggetto di una risoluzione operativa e concreta. A seguito della critica e – sostengono gli Rls – intollerabile situazione esposta, chiediamo immediatamente un incontro per esaminare il fenomeno compresi gli ultimi eventi, per tracciare e contrapporre le adeguate contromisure tecniche finalizzate all’eliminazione risoluzione definita dell’anomalia“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)