Ilva in AS, parte la formazione

 

Nella prima settimana 50 i lavoratori in cassa integrazione coinvolti
pubblicato il 19 Giugno 2019, 12:33
2 mins

Ha avuto inizio, lunedì scorso, il percorso formativo per i lavoratori in cassa integrazione di Ilva in Amministrazione Straordinaria, così come diffuso da quest’ultima con una nota. La prima settimana ha visto la totale partecipazione delle risorse coinvolte, oltre 50 persone, suddivise in due aule. I partecipanti, comunica l’Azienda, hanno manifestato apprezzamento e motivazione nei confronti dell’iniziativa.
L’Azienda, attraverso questo piano, ha l’obiettivo di sostenere la riqualificazione, lo sviluppo e l’aggiornamento delle competenze delle risorse oggi in Cigs, di dotarle degli strumenti necessari per avere maggiore consapevolezza della propria professionalità e per orientarsi nell’attuale scenario industriale.
In totale saranno oltre 120mila le ore di formazione erogate. Il percorso, che vedrà coinvolti più di 30 docenti selezionati per esperienza nel settore metalmeccanico e per elevata competenza di gestione di contesti analoghi, sarà suddiviso in due parti e prevede il coinvolgimento di complessive 1.914 risorse attualmente in cassa integrazione.
La prima parte, che coinvolge le 1.661 risorse in cassa integrazione a Taranto, prevede 66 sessioni, ognuna delle quali seguita da circa 25 persone. Ogni lavoratore usufruirà in totale di 40 ore di formazione, suddivise in tre giornate finalizzate all’employability di ciascuno e due giornate sulla “nuova fabbrica” del futuro. Il percorso si concluderà a metà dicembre 2019.
La seconda parte del percorso sarà dedicata alle 253 risorse in cassa integrazione di Genova. Anche in questo caso saranno 40 le ore di formazione per ognuno dei partecipanti, 17 le sessioni seguite da classi con circa 15 unità ciascuna.
I piani formativi, condivisi a dicembre 2018 e marzo 2019 con le parti sociali, sono stati approvati da Fondimpresa e saranno interamente finanziati attraverso le risorse del Conto Formazione Fondimpresa di Ilva in A.S.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)