Piano regionale rifiuti: critiche all’Ager in V commissione regionale

 

Gianfranco Grandaliano, direttore di Ager, intervenuto in audizione nella V Commissione regionale presieduta da Mauro Vizzino
pubblicato il 12 Giugno 2019, 17:52
4 mins

V Commissione: l’audizione del direttore Ager richiesta dalla consigliera Franzoso

I processi di programmazione dell’impiantistica regionale sono stati ampiamente condivisi con il territorio, così come sono state rispettate, le procedure previste dalla normativa vigente“. Così, Gianfranco Grandaliano, direttore di Ager, intervenuto in audizione nella V Commissione regionale presieduta da Mauro Vizzino.

Grandaliano ha sottolineato che l’Ager è un organo programmatorio e strategico che interviene laddove vengono denunciate delle criticità patologiche ed ha altresì ricordato che “nel pieno rispetto della legge sulla partecipazione, l’assessorato all’ambiente, d’accordo con Ager e con il dipartimento competente, ha organizzato svariati incontri sul territorio e con le comunità locali, per condividere l’idea della Regione Puglia di un’impiantistica pubblica che riesca a chiudere il ciclo dei rifiuti in maniera virtuosa, secondo i dettami dell’economia circolare. E non solo: così come previsto dalla legge, la Regione Puglia ha aperto regolari procedure utili ad acquisire manifestazioni di interesse, da parte dei Comuni, ad accogliere determinate tipologie di impianti, a cui ha fatto seguito un’accurata istruttoria, conclusasi con il verbale sottoscritto nel gennaio scorso con l’assessore Stea e con il dipartimento competente, di localizzazione definitiva degli impianti, recepito dalla giunta con la delibera 209”.

L’incontro con il direttore dell’Ager, è stato sollecitato dalla consigliera Francesca Franzoso per mettere a fuoco lo stato di avanzamento del Piano regionale dei rifiuti. Un quesito, quello dell’esponente di Forza Italia, la cui risposta pone subito al centro della questione il fatto al momento esiste solo il Piano dei rifiuti del 2013.

Esiste invece, così come ricordato da Grandaliano, una delibera di indirizzo (209/2019) che contiene il piano degli interventi volti all’ottimizzazione della gestione dei rifiuti urbani oltre che la strategia regionale in materia di trattamento e recupero dei rifiuti differenziati.

Detto questo – ha sottolineato Francesca Franzosoda questo incontro, volendo fare una sintesi, emerge il dato che questo governo regionale non ha prodotto alcun Piano regionale dei rifiuti e che Ager ha come linea guida il piano del 2013. Ergo quella vocazione a discarica zero immaginata al tempo dell’insediamento dell’allora Commissario Grandaliano, è ancora nel libro dei sogni”.

I componenti della Commissione hanno espresso tutti le loro perplessità e preoccupazione per i territori.

Cristian Casili e Grazia Di Bari hanno denunciato l’esistenza di una conflittualità irrisolta sul territorio che stride con l’enunciato processo di partecipazione.

Domenico Damascelli si è dichiarato “basito per l’atteggiamento del Governo, sempre assente, anche quando si devono affrontare temi importanti. La Giunta non è in grado di dare delle risposte. Vorrei conoscere a che punto siamo con la chiusura del ciclo dei rifiuti e quali iniziative si stanno adottando per quei Comuni che non hanno ancora iniziato la raccolta differenziata”.

Anche Francesco Ventola ha chiesto informazioni sullo stato dell’arte della raccolta differenziata che “seppure partita in molti Comuni non ha raggiunto l’obiettivo della riduzione del costo. Quindi qualcosa non funziona nel sistema tariffario in continuo aumento anche del 10-15 e 20 per cento” – ha detto l’esponente di Direzione Italia.

I consiglieri Sergio Blasi e Antonio Trevisi hanno espresso preoccupazioni per “l’esistenza di un piano del 2013 che fissa obiettivi analizza flussi ma deve fare i conti poi con una carenza impiantistica strutturale e con scelte spesso non condivisibili sul piano della tutela del territorio e delle esigenze dei cittadini”.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)