L’incanto di un trio per l’omaggio a Paisiello

 

La formazione Donne InCanto ha riscosso successo nella serata dedicata al grande compositore tarantino
pubblicato il 08 Giugno 2019, 08:38
2 mins

Ancora uno straordinario successo per il trio Donne InCanto che non smette di stupire e affascinare il pubblico di evento in evento.
Un meraviglioso concerto in memoria di Giovanni Paisiello promosso dall’associazione culturale Nobilissima Taranto, presieduta da  Carmine De Gregorio.
Il ricordo del grande e illustre compositore nostrano è stato enfatizzato in tutti i suoi aspetti compositivi: ironia, teatro e lirismo uniti alla ricercatezza dei dettagli negli abiti, nel trucco e nelle acconciature hanno creato un vero salto spazio temporale: il ‘700 puro in città.
Di grande impatto sul pubblico sono state anche le spiegazioni di ogni composizione che hanno permesso al pubblico una vera interazione storica e conoscitiva dell’opera comprensive anche di aneddoti legati ad esse.
Sono stati eseguiti i brani: Nel cor più non mi sento da la Molinara, Chi vuol la Zingarella da gli Zingari in Fiera, Overture e Aria Giusto Ciel dal Barbiere di Siviglia, Capriccio composizione per violino e pianoforte e Donne Vaghe da la Serva Padrona.
Maliziosa e seducente, ma anche molto ironica e frizzante l’interpretazione del soprano Valentina Colleoni che riesce sempre a trasmettere il vero artistico provocando così emozioni reali al pubblico con cui interagisce grazie anche ad una vera e propria interpretazione teatralizzata. Brillanti e gioiose e giocose nella loro perfetta interpretazione dei brani Paola Vania al violino e Sara Lacarbonara al pianoforte. Insomma, una serata che ha di certo soddisfatto il numerosissimo pubblico presente, una serata che ha voluto omaggiare al meglio uno dei più grandi personaggi della nostra storia.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)