La grande rievocazione della battaglia medievale

 

In zona Battendieri l'appuntamento fissato per il week end del 15 e 16 giugno
pubblicato il 06 Giugno 2019, 17:52
4 mins

Sabato 15 e domenica 16 giugno, nelle ore pomeridiane, la grande battaglia tra normanni e bizantini rivivrà in zona Battendieri (circummarpiccolo) a cura dell’associazione “I Cavalieri de li Terre Tarantine” in collaborazione con Histò San Pietro sul Mar Piccolo. L’iniziativa è stata presentata a Palazzo di città alla presenza dell’assessore alla cultura Fabiano Marti. “Questa rievocazione storica è importantissima per Taranto – ha detto – sia perché ci permette di ricollegarla al suo passato (un passaggio necessario se vogliamo che la città abbia un futuro) sia perché farà registrare un numero importante di presenze turistiche sia perchè coinvolgerà nel suo allestimento tante realtà locali e non. Per tutto questo, come Comune siamo felicissimi di essere coinvolti nell’organizzazione di questo evento e lavoreremo perchè possa acquistare sempre maggiore risonanza”.

Il presidente de “Li Cavalieri de li Terre Tarantine”, Vito Maglie, ha definito questa iniziativa come la più grande rievocazione ambientata nel Medioevo, sottolineando la sua importanza dal punto di vista qualitativo e della coerenza filologica degli avvenimenti. “Vi parteciperanno oltre 200 personaggi di 27 associazioni provenienti da numerose regioni italiane ma anche dall’Ungheria e dalla Bulgaria e sarà allestito un grande accampamento con 52 tende: un’ambientazione tale che farà vivere come un vero viaggio a ritroso nel tempo – ha detto – Ci sarà anche un’accurata rappresentazione dei combattimenti, quasi una grande esibizione di arti marziali, con l’utilizzo di armi ed equipaggiamenti di ferro. Molto importante sarà anche il coinvolgimento degli studenti dell’istituto tecnico Pitagora e di quello comprensivo Frascolla, impegnati quasi in una lezione di storia dal vivo”.

Ci sarà anche il coinvolgimento dell’Università di Foggia, rappresentata in conferenza stampa dal prof. Danilo Leone, in virtù di un lavoro di ricerca sui valori identitari comuni tra Taranto e Corfù, rappresentati da tutto ciò che è legato al mare, quindi il recupero di Mar Piccolo e soprattutto la realizzazione dell’eco-museo in un approntamento di itinerari che saranno individuati dagli stessi tarantini.

Rispetto alla scorsa edizione, sarà meglio curato lo spazio food & drink con degustazione di prodotti tipici “innaffiati” da buona birra artigianale, coniugando alta qualità e promozione turistica. Se ne occuperà Domenico Consoli, chef dell’Histò, il quale ha parlato della validità dal punto di promozione del territorio della rappresentazione, cui ha assistito per la prima volta lo scorso anno, rimanendone fortemente impressionato.

La rievocazione su Mar Piccolo (con Giovanni Guarino, quale voce narrante) rientra nel progetto “Taras Lives again”, supportato da Regione e Comune, finalizzato a raccontare il territorio attraverso un’idea di “living history” che includerà nel mese di settembre in Città vecchia “Taras, il cammino della sua storia”, iniziativa ambientata nel periodo magno-greco.

Si potrà assistere alla manifestazione (accesso, a partire dalle ore 16.30) con un contributo di 6 euro a persona (10, per entrambe le giornate), con ingresso gratuito per bambini sotto i dodici anni; invece sarà di 10 euro il ticket per la degustazione. Nelle due giornata (ore 16 e 17) possibilità di escursioni a cura di Nobilissima Taranto accompagnati dal geologo Angelo Doglioni, con contributo di 5 euro.

Per informazioni, tel. 338.4087801.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)