Assegnato il chiosco bar della Villa Peripato

 

A disposizione 120 giorni per i lavori, ma è possibile che l’apertura venga considerevolmente anticipata
pubblicato il 05 Giugno 2019, 14:32
3 mins

Tornerà finalmente in attività il chiosco bar in Villa Peripato, nei pressi del cancello di via Mignogna, attualmente denominato “La Pagoda”. Il bando di gara del Comune è stato vinto dalla costituenda Ati Asd Olimpia-Ermes srl, che lo avrà in fitto per un periodo di sei anni. Precedentemente erano stati effettuati due bandi di gara per l’assegnazione: il primo andato deserto e il secondo con il vincitore risultato non in possesso dei requisiti richiesti. Gli assegnatari avranno a dispsizione120 giorni, a partire dalla data di consegna, per effettuare gli interventi di ripristino all’interno, ma è possibile che i lavori siano considerevolmente ultimati prima di tale scadenza, così che auspicabilmente entro questa estate il chiosco bar possa essere inaugurato.

Dichiara l’assessore al patrimonio Francesca Viggiano: “È una grande soddisfazione per il Comune poter finalmente restituire al pubblico utilizzo questa struttura, tradizionale punto di sosta per i numerosi frequentatori dei giardini pubblici, che costituirà cosà così motivo di animazione per questo angolo della Peripato, così pieno di vita come lo ricordano generazioni di tarantini”. E in effetti a lungo il bar e gli spazi prospicienti per decenni sono stati molto frequentati dai giovani, intenti a lunghe partite ai flipper (una soddisfazione, far “scattare” la pallina!) e agli altri giochi elettronici nonchè all’ascolto al juke-box delle “hit” del momento, talvolta emozionanti colonne sonore di dichiarazioni d’amore alla ragazza ambita, magari approfittando del “filone” a scuola.

Inoltre, affianco a “La Pagoda”, con l’allaccio alle condutture idriche, sono stati resi operativi i bagni pubblici, attraverso un intervento di separazione dal resto della struttura, che li aveva in dotazione. I lavori sono stati effettuati dagli operai della cooperativa “L’Arca”, che li avranno in custodia. I locali, con ingresso autonomo, son stati accessoriati di baby pit-stop, cioè gli spazi necessari per il cambio-panno ai neonati. L’area sarà vigilata 24 ore su 24.

In questi giorni, infine, l’Infrataras (continua l’assessore Viggiano) sta effettuando il sopralluogo per i vialetti dei giardini, così da preparare un elenco di interventi di ripristino e manutenzione, con un’attenzione particolare alle misure contro i vandalismi. Si dovrebbe provvedere in tempi brevi anche alla recinzione della vasca della fontana nei pressi del chiosco bar, dove i più piccoli, durante i loro giochi, corrono il pericolo di cadervi dentro.

(Foto di Pasquale Reo)

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)