Taranto, reati primo trimestre 2019 in calo del 15,6%

 

I dati sono stati diffusi oggi dal Viminale. Diminuiscono anche gli stranieri ospitati nei centri di accoglienza del 5%
pubblicato il 16 Maggio 2019, 16:14
42 secs

Nei primi tre mesi del 2019 i reati in Puglia sono in calo del 12% rispetto al primo trimestre di un anno fa. È quanto fa sapere il Viminale. In particolare, a Bari -13%, -10,2% a Barletta-Andria-Trani, -12% a Brindisi, -10% a Foggia, -10,1% a Lecce, -15,6% a Taranto. Si riducono anche gli stranieri ospiti delle strutture di accoglienza. In tutta la regione erano 10.530 al 13 maggio 2018, diventati 5.919 al 13 maggio 2019 (-43,79%): a Bari -59,21%, -63,77% a Barletta-Andria-Trani, -38,52% a Brindisi, -66,73% a Foggia, -30,26% a Lecce, -5,36% a Taranto.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)