Ex Ilva in AS, ecco i nuovi commissari

 

pubblicato il 23 Aprile 2019, 20:39
3 mins

Il ministro dello Sviluppo economico e del Lavoro, Luigi Di Maio ha firmato il decreto di nomina dei nuovi Commissari straordinari dell’ex-Ilva di Taranto in Amministrazione Straordinaria. Si tratta di Francesco Ardito, avvocato e dirigente della Acquedotto Pugliese Spa, ex ufficiale della Guardia di Finanza nonché cognato di un noto imprenditore edile polignanese. Antonio Cattaneo, revisore contabile e responsabile nazionale della divisione Forensic di Deloitte: ha iniziato a collaborare con Deloitte & Touche nel 1987 e nel 2000 è stato nominato partner della divisione Dispute Consulting & Forensic Investigation di Deloitte Financial Advisory Services. A settembre 2017 Commissario Straordinario di Città di Roma Metronotte Società Cooperativa in A.S. e di Istituto di Vigilanza Nuova Città di Roma Società Cooperativa in A.S. Antonio Lupo, avvocato tarantino, esperto in diritto ambientale.

La nomina arriva a poche ore dalle dimissioni dei precedenti Commissari straordinari e precede la prima seduta del Tavolo istituzionale permanente a guida MiSE, che prevede la continuazione dell’iter avviato nel 201, per la realizzazione dei progetti per il futuro di Taranto, alle attività di bonifica e al rilancio economico e sociale del territorio.

Con l’esecuzione del contratto di affitto con obbligo di acquisto da parte di ArcelorMittal degli asset del gruppo Ilva – spiega una nota di Ilva in As – è stata portata a compimento la parte del programma dell’Amministrazione straordinaria, approvato dal ministero dello Sviluppo economico, che ha consentito, per la prima volta in una procedura di amministrazione straordinaria di così grande rilievo, la salvaguardia pressoché integrale dei lavoratori del gruppo e la prosecuzione delle attività industriali delle società in As“. Per questo, “i commissari straordinari hanno ritenuto opportuno rimettere l’incarico per consentire al ministro dello Sviluppo economico ogni valutazione sull’ulteriore percorso che l’Amministrazione straordinaria del Gruppo Ilva dovrà affrontare, nell’ambito degli indirizzi che fornirà la Commissione speciale per la riconversione della Città di Taranto, istituita dalla Legge n. 145 del 2018 anche in raccordo con il Tavolo istituzionale permanente per l’area di Taranto di cui al decreto legge n. 1 del 2015“. “I commissari ringraziano il ministro, e tutta la struttura ministeriale – conclude la nota -, per la fattiva e intelligente collaborazione assicurata in tutti questi anni“.

(leggi l’articolo https://www.corriereditaranto.it/2019/04/23/22ex-ilva-in-as-si-dimettono-i-commissari/)

Condividi:
Share
Gianmario Leone, nato a Taranto il 2/1/1981, laureato in Filosofia, docente di Storia e Filosofia, per 8 anni opinionista del quotidiano "TarantoOggi" nel settore, ambiente, politica, economia, cultura e sport, collaboratore e referente per la Puglia dal 2012 de "Il Manifesto" e del sito "Siderweb", collaboratore dal 2011 al 2015 del sito di informazione ambientale www.inchiostroverde.it. Ha collaborato nel corso degli anni anche con altre testate on line o periodici cartacei come 'Nota Bene' e 'LiberaMente' ed è un'opinionista di "Radio Onda Rossa" e "Radio Onda d'urto". Collabora con Radio Popolare Salento. Dal 2008 al 2012 ha lavorato per l'agenzia di stampa "Italiamedia". Ha contribuito alla realizzazione del lungometraggio 'Buongiorno Taranto' e al docufilm 'The italian dust'. Nel dicembre 2011 ha ottenuto il “Riconoscimento S.o.s. Taranto Chiama”, "per il suo impegno giornaliero d’indagine e approfondimento sui temi ambientali che riguardano la città". Nel febbraio del 2014 invece ha ottenuto il premio dei lettori nel "Premio Michele Frascaro, dedicato al giornalismo d’inchiesta", indetto dalle Manifatture Knos e patrocinato dall’Ordine Nazionale e Regionale dei Giornalisti , attribuito in base al voto on line, per la sua inchiesta sul progetto “Tempa Rossa” (Eni), che racchiudeva gli articoli scritti tra il 2011 e il 2012.

Un Commento a: Ex Ilva in AS, ecco i nuovi commissari

  1. jeremy

    Aprile 24th, 2019

    Yep, this post is really intriguing

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)