Ex Ilva in AS, si dimettono i commissari

 

Con decorrenza dal primo giugno. Di Maio: “Grazie per la sensibilità istituzionale". La lettera di Gnudi, Laghi e Carrubba
pubblicato il 23 Aprile 2019, 16:53
3 mins

È appena arrivata la lettera di dimissioni dei tre commissari ILVA – Corrado Carrubba, Piero Gnudi ed Enrico Laghi – con decorrenza dal primo giugno 2019. A ore saranno individuati i nuovi commissari che per il prossimo mese e mezzo affiancheranno i commissari uscenti per occuparsi di tutte le vicende relative ad ILVA“, ha dichiarato il Ministro Luigi Di Maio“Voglio personalmente ringraziare Corrado Carrubba, Piero Gnudi ed Enrico Laghi per il senso delle istituzioni dimostrato e per il lavoro svolto insieme a partire da giugno 2018” ha proseguito il Ministro. 

“Un lavoro che ha portato alla chiusura dell’accordo ILVA/Arcelor Mittal: la migliore intesa possibile nelle peggiori condizioni possibili, grazie alla quale abbiamo preteso e ottenuto che non fosse licenziato alcun lavoratore e che fossero decisamente migliorati i termini ambientali definiti nell’accordo del 2017. Un lavoro di squadra che non dimenticherò. Ora inizia la Fase 2, nella quale non ci si limiterà alla gestione della procedura di amministrazione straordinaria, ma in cui progetteremo e realizzeremo il futuro di Taranto, concentrandoci in particolare sulle attività di bonifica e sul rilancio economico e sociale del territorio. L’appuntamento è per domani, mercoledì 24 aprile a Taranto, con la prima seduta del Tavolo Istituzionale Permanente a guida del Ministero dello Sviluppo Economico”.

Questa la lettera dei tre commissari a Di Maio: “I Commissari Straordinari di Ilva in Amministrazione Straordinaria, Piero Gnudi, Enrico Laghi e Corrado Carrubba, in data odierna, hanno inviato al Ministro dello Sviluppo Economico, Luigi Di Maio, una lettera contenente le loro dimissioni dal ruolo di commissari, con decorrenza dal primo giugno 2019. Una volta portata a compimento, con l’esecuzione del contratto di affitto con obbligo di acquisto da parte del Gruppo Arcelor Mittal dei compendi aziendali del Gruppo Ilva, la parte del programma dell’Amministrazione Straordinaria, approvato dal Ministero dello Sviluppo Economico, che ha consentito, per la prima volta in una procedura di amministrazione straordinaria di così grande rilievo, la salvaguardia pressoché integrale dei lavoratori del Gruppo e la prosecuzione delle attività industriali delle Società in A.S., i Commissari Straordinari hanno ritenuto opportuno rimettere l’incarico per consentire al Ministro dello Sviluppo Economico ogni valutazione sull’ulteriore percorso che l’Amministrazione Straordinaria del Gruppo Ilva dovrà affrontare nell’ambito degli indirizzi che fornirà la Commissione speciale per la riconversione della Città di Taranto, istituita dalla Legge n. 145 del 2018 anche in raccordo con il Tavolo istituzionale permanente per l’area di Taranto di cui al decreto legge n. 1 del 2015. I Commissari ringraziano il Ministro, e tutta la struttura ministeriale, per la fattiva e intelligente collaborazione assicurata in tutti questi anni”.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)