Il ritorno dei “perdune” a Monteoliveto

 

Tanta gente è accorsa davanti al santuario per assistere all’arrivo dei confratelli
pubblicato il 22 Aprile 2019, 12:05
2 mins

La Settimana Santa 2019 sarà ricordata per un evento che non si verificava da oltre trent’anni: il ritorno dei “perdune” a piazza Monteoliveto, grazie alla riapertura del santuario della Madonna della Salute, dove anche qui è stato allestito un artistico quanto sobrio altare della reposizione. La particolarità e la commozione del momento sono meglio evidenziate da questa bella foto, proveniente dalla pagina facebook “S.Andrea degli Armeni Domus Armenorum Taranto”, segnalataci da Cosima Fuggiano. La bellezza della piazza (che una volta recuperata appieno, costituirà una delle maggiori attrattive delle città) ben si è prestata come scenario del pellegrinaggio delle “poste” del Giovedì Santo. Tanta gente è accorsa davanti al santuario per assistere all’arrivo dei “perdune”, ma si è dovuto attendere prima l’arrivo della piccola processione dei confratelli dell’Immacolata per portare il Santissimo nel repositorio, a conclusione della Messa in Coena Domini in cattedrale. Quindi spalancato il portone, è iniziato l’afflusso dei devoti. Dopo un po’ è apparsa la coppia degli incappucciati, proveniente dal vicolo lato mare, che ha fatto così la sua comparsa in piazzetta. Tanta la commozione dei presenti, soprattutto fra i più anziani che hanno potuto rivivere lontane suggestioni, risalenti al tempo in cui abitavano nei vicoli: ed è stato subito un rincorrersi di ricordi. I confratelli hanno quindi raggiunto la scalinata e lentamente sono entrati in chiesa per inginocchiarsi davanti a Gesù Eucarestia. Poi, a intervalli, sono giunte le altre coppie. E così, fino a mezzanotte inoltrata, quando è stato tempo per i fedeli di raggiungere il pendio per l’incontro con l’Addolorata, all’inizio del suo mesto pellegrinaggio.

Condividi:
Share

2 Commenti a: Il ritorno dei “perdune” a Monteoliveto

  1. Francesco Zizzo

    22 Aprile, 2019

    Fate tanto gli chic ma mettete le foto sfocate CHE DILETTANTI

    Rispondi
    • redazioneonline

      23 Aprile, 2019

      Grazie per la critica. Mossa poi in modo… professionale, ha ancora più valore!

      Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)