Idrovie AMAT, via libera a nuove assunzioni

 

Il Consiglio Comunale autorizza la società a stabilizzare dipendenti precedentemente assunti a tempo determinato.
pubblicato il 28 Marzo 2019, 15:11
3 mins

Nella seduta di questa mattina il Consiglio Comunale ha deliberato, fra le altre cose, di autorizzare l’AMAT ad assumere a tempo indeterminato nuovi comandanti, direttori di macchina e marinai per il servizio idrovie.

La decisione, ha spiegato in aula l’assessore alle partecipate Gianni Cataldino, è stata determinata da vari motivi. In primis, dal fatto che l’organico era già insufficiente per il servizio, come contestato dalla Capitaneria di Porto. Poi, per il fatto che non era possibile rinnovare contratti a tempo determinato, dati i vincoli imposti dal cosiddetto “Decreto Dignità”. Infine, per la volontà, espressa nel PUMS (il Piano Urbano della Mobilità Sostenibile di cui abbiamo spesso parlato su queste pagine), di ampliare il servizio, rendendolo a tutti gli effetti un servizio di trasporto pubblico, oltre che turistico. L’AMAT, infatti, ha ricordato sempre Cataldino, sta valutando l’acquisto di una terza motonave da affiancare a Clodia e Adria, tornate entrambe disponibili dopo le disavventure tecniche dell’anno scorso.

La proposta è stata contestata dai consiglieri del centro-destra (in particolare Nilo e Vietri), che hanno chiesto chiarimenti sul perché l’AMAT stia assumendo a tempo indeterminato senza concorso. L’assessore ha risposto che i soggetti da assumere erano stati già assunti mediante concorso a tempo determinato, e che il bando prevedeva la possibilità per la società di commutare il contratto, rendendolo a tempo indeterminato. Poiché, tuttavia, il bando non era allegato alla delibera, i consiglieri di opposizione hanno abbandonato in blocco l’aula al momento del voto. A garantire il numero legale, e dunque la prosecuzione del Consiglio, il “Gruppo Indipendente”, che si è astenuto (la sola maggioranza non avrebbe avuto i numeri).

Poco altro, nella seduta odierna. La proposta di declassificazione di un locale del mercato Orsini, già più volte rinviata nei precedenti consigli, è stata dichiarata inammissibile all’unanimità e rispedita alla direzione proponente. Rinviato al prossimo consiglio, invece, il regolamento per i servizi resi dalla Polizia Locale in occasione di manifestazioni private. Una modifica al regolamento del verde urbano è stata, invece, ritirata per ragioni tecniche.

In chiusura, conviene sottolineare che, dopo i fatti accaduti in aula lunedì, durante il consiglio monotematico sulla questione ambientale (leggi qui), il Presidente del Consiglio Comunale Lonoce ha richiamato i consiglieri e il pubblico al rispetto del regolamento, che impone un contegno consono all’aula e vieta interferenze del pubblico nel dibattito, ricordando che il pubblico stesso può essere ripreso dalle telecamere interne ed eventualmente denunciato alle autorità, in caso di illeciti.

Condividi:
Share

Un Commento a: Idrovie AMAT, via libera a nuove assunzioni

  1. Giorgio

    Marzo 29th, 2019

    L’Adria e la Clodia hanno una velocità di crociera che non le rende competitive per il trasporto pubblico. Possono continuare ad essere usate, ora con affidabilità, per scopi “turistici” e sicuramente è un ottimo punto. Per il trasporto pubblico via mare le cose sono più complesse e sicuramente è necessario reperire risorse per acquistare motonavi più veloci. Nelle more di questi sviluppi quando pensa, l’Amministrazione comunale, di dare avvio ad una revisione della rete dei percorsi degli autobus? Se si vuole dare una efficace attuazione al PUMS e riscattare il servizio pubblico rendendolo efficiente, è la cosa più urgente da fare.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)