Piazza Garibaldi, a non tutti piace il senso civico

 

pubblicato il 25 Marzo 2019, 20:15
2 mins

“Penso che non volessero essere veramente violenti ma la loro era solo una reazione al disorientamento provato perché, probabilmente, era la prima volta che constavamo un comportamento improntato al senso civico, invece del solito atteggiamento di indifferenza dei passanti”. Così racconta Daniele, il volontario che ogni sabato sera si sta impegnando a ripulire piazza Garibaldi da lattine, cartacce e contenitori lasciati ovunque dai ragazzi che bivaccano sulle panchine fino a tardi, riducendo la zona a un grande immondezzaio. Questa volta il giovane era accompagnato da altri cinque volontari che con il loro tempestivo intervento hanno probabilmente impedito che avvenisse il peggio.

Daniele racconta che mentre ripuliva la zona nei paraggi di via Margherita è stato fatto oggetto, del lancio alle spalle di bottigliette di vetro. Voltatosi, si è reso conto che l’azione era partita da un gruppo di ragazzetti, attorno ai loro motorini, che ridevano di quando accaduto. Daniele inizialmente si è avvicinato tendendo loro la mano, nel tentativo far comprendere il non senso del loro comportamento, ma non è stato compreso e da parte loro si è passati alle minacce. Fortunatamente gli altri volontari sono accorsi e hanno ridotto a più miti consigli i ragazzetti che, immediatamente, si sono allontanati. Quindi, è ripresa, con una sensazione di amarezza, l’intervento di pulizia della piazza. A Daniele successivamente non è mancata la solidarietà di alcuni residenti e commercianti della zona, giunti a conoscenza dello sgradevole episodio, da lui stesso minimizzato, che hanno offerto la disponibilità nel prossimo week end ad aiutalo. Il tutto, nella speranza che questa parte della città, e non solo, riacquisti presto un volto più umano.

Condividi:
Share

2 Commenti a: Piazza Garibaldi, a non tutti piace il senso civico

  1. Piero

    Marzo 25th, 2019

    che belle generazioni stanno venendomsu per il futuro di taranto. d’altra parte, tali genitori tali figli .

    Rispondi
  2. generali

    Aprile 11th, 2019

    Ricordo Piazza Garibaldi, come un giardino con vialetti, sul proseguo del disegno a mosaico della piazza, che conducevano a fontane e panchine, dove si sostava tranquillamente all’ombra. Dopo il continuo ripetersi di situazioni incresciose che purtroppo coinvolgono tante brave persone non sarebbe il caso da parte di chi di dovere, di monitorare i luoghi di maggior afflusso onde evitare spiacevoli eventi.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)