Arrestati in flagranza ladri seriali di supermercati

 

pubblicato il 16 Marzo 2019, 12:13
2 mins

Nei giorni scorsi il personale del Commissariato Borgo ha tratto in arresto in flagranza di reato due pregiudicati tarantini, Francesco Schena di 58 anni e Gualtiero Grassi di 52 anni, per furto aggravato in concorso e denunciato per lo stesso reato un loro complice, un tarantino di 62 anni.
Da qualche giorno i poliziotti del Commissariato Borgo avevano avviato mirate indagini per individuare gli autori di numerosi furti compiuti in alcuni supermercati del centro cittadino. Nel corso degli accertamenti gli investigatori sono venuti a conoscenza che la refurtiva veniva messa in vendita su una bancarella ambulante nei pressi del mercato “Fadini”.
Dopo qualche giorno di osservazione i poliziotti sono riusciti ad individuare nello Schena il venditore ambulante, che con fare sospetto all’occasione prelevava generi alimentari da due grosse buste occultate sotto il banco di vendita.
Individuato il probabile autore dei furti, i poliziotti hanno avviato servizi di pedinamento, che li hanno portati a seguire una Smart con a bordo il sospetto ed un suo complice. L’auto si è poi fermata in una stradina buia adiacente al parcheggio di un supermercato in corso Italia.
Dopo alcuni minuti di attesa gli investigatori hanno notato che due uomini, tra i quali quello sospettato, sono usciti di corsa da un deposito attiguo al grande magazzino con due buste colme di generi alimentari.
I due ladri, colti sul fatto, sono stati così immediatamente bloccati ed accompagnati, insieme al complice che li attendeva in auto, negli Uffici del Commissariato.
La successiva perquisizione in casa dello Schena, ha permesso di recuperare numerosi generi alimentari oggetto di furto e la somma in contanti di 280 euro.
Altri 580 euro sono poi stati recuperati nel suo portafoglio .
Tutta la merce recuperata ed il denaro considerato il provento della loro illecita attività è stato posto sotto sequestro.
I due ladri colti sul fatto dopo le formalità di rito sono stati tratti in arresto ed il loro complice che li attendeva in auto è stato denunicato.

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)