Rete idrica nel Tarantino, Turco: “A fine maggio via al cantiere”

 

potenziamento della rete idrica di Torricella, Maruggio, Campomarino e Monacizzo. Si tratta di 21 chilometri di percorso, per un importo di circa 15 milioni di euro e per una durata dei lavori stimata in circa due anni
pubblicato il 12 Marzo 2019, 19:11
56 secs

Finalmente ci siamo e abbiamo un cronoprogramma: entro la fine di maggio inizieranno i lavori”. Il consigliere regionale de La Puglia con Emiliano annuncia il via libera al cantiere per il potenziamento della rete idrica di Torricella, Maruggio, Campomarino e Monacizzo. Si tratta di 21 chilometri di percorso, per un importo di circa 15 milioni di euro e per una durata dei lavori stimata in circa due anni, che dal Pertusillo porteranno acqua negli nei centri abitati. Il cantiere è stato affidato all’azienda vincitrice della gara, La Meridionale. 

Certo, ci sono voluti almeno quattro anni di attesa a causa delle nuove norme legate al nuovo codice degli appalti. Ma adesso – spiega Turco – si parte e senza indugi. Per questo ringrazio il management di Acquedotto Pugliese per il proficuo lavoro svolto in sinergia con le istanze dei territori”. Ammodernare e potenziare il tracciato – aggiunge il consigliere regionale – significa riportare dignità sociale ed economica a dei territori che necessitano di una maggiore capacità di accumulo del sistema per garantire il necessario volume di riserva, di compenso e antincendio. Ma non solo. Parliamo di zone del Tarantino e della Puglia a forte vocazione turistica ed è chiaro che nella stagione estiva aumenti inevitabilmente il bisogno idrico. Personalmente seguirò i lavori e sono pronto a recepire qualunque tipo di istanza dei territori per poi trasferirle ai vertici di Acquedotto che, ne sono convinto, sapranno dare adeguate e tempestive risposte”.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)