Scuole Tamburi, due giorni di rinvio

 

Trasferimento 'Deledda' e 'De Carolis': il preside della 'Vico' chiede di non riprendere già lunedì
pubblicato il 09 Marzo 2019, 20:10
3 mins

Due giorni di rinvio per il trasferimento delle 44 classi delle scuole ‘Deledda‘ e ‘De Carolis‘ come noto chiuse temporaneamente dal Comune. Il rinvio è spiegato dall’assessore all’Ambiente, Viggiano, che riepiloga anche lo stato dell’arte dell’intera vicenda: “Con ordinanza del Sindaco n. 9 del 2 marzo 2019 è stata, tra l’altro, ordinata la chiusura temporanea del plesso ‘Deledda’ e ‘De Carolis’ allo scopo di consentire le analisi di ARPA Puglia. La stessa Ordinanza Sindacale ordinava al dirigente dell’USR – ufficio VII di Taranto e al dirigente scolastico dell’ICS ‘Vico-De Carolis’, con il supporto dell’Amministrazione comunale, di disporre ogni utile iniziativa per consentire il trasferimento temporaneo dell’utenza scolastica in altri plessi, a beneficio della ripresa delle attività didattiche a far data già dall’11 marzo”.
“L’Amministrazione comunale, dopo un serrato lavoro – prosegue la Viggiano in una nota diffusa alla stampa -, ha reperito immediatamente i plessi dove trasferire gli alunni in tutta sicurezza, avendo cura di tutelare in particolare modo gli alunni più fragili. All’esito della comunicazione dei plessi al Consiglio d’istituto, è partito il lavoro dei responsabili di plessi per l’organizzazione delle attività didattiche e, contemporaneamente, il lavoro dell’Amiu per il trasferimento temporaneo delle suppellettili scolastiche. A seguito di richiesta del dirigente scolastico ‘Vico – De Carolis’ di differire di due giorni la ripresa delle attività scolastiche, il
Sindaco ha comunicato il proprio nulla osta, trattandosi di prerogativa legata all’autonomia organizzativa di cui le Istituzioni scolastiche godono. Sarà cura delle stesse Istituzioni scolastiche fornire ogni utile indicazione alle famiglie circa plessi, classi ed orari di frequenza degli studenti presso le scuole, nonché ogni informazione che limiti possibili disagi all’utenza”.
“Pur essendo stata la comunicazione da parte dell’Amministrazione copiosa e efficace, tra l’altro presente anche per tutta la serata di venerdì presso la scuola ‘Vico’, taluni genitori hanno mostrato apprensione, fuorviati dalle solite fakenews messe in circolazione da soggetti che puntano solo a creare caos in città – afferma ancora l’assessore, riferendosi a quanto accaduto venerdì sera alla ‘Vico’-. Questo stato di agitazione ha in parte ostacolato i lavori degli addetti dell’Amiu. Comprendiamo le preoccupazioni dei genitori in attesa di ricevere ulteriori dettagli dalle scuole, ma non possiamo non denunciare il comportamento di chi vuole taluni speculare anche sui bambini, creando confusione anche tra i genitori. Ancora un grazie alle forze dell’ordine che non ci hanno lasciati soli un solo istante e hanno garantito l’ordine pubblico in giornate così concitate”.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)