Un ragazzo tarantino protagonista in “Ci alzeremo all’alba”

 

pubblicato il 06 Marzo 2019, 08:00
2 mins

Anche un ragazzo tarantino figura fra i protagonisti del film “Ci alzeremo all’alba – La forza dell’amicizia” diretto da Jean-Marie Benjamin per la Aladino Production, in questi giorni su diversi schermi europei.

Si tratta di Mariano Barnabà, ragazzo di Paolo VI, nei panni del tredicenne Sebastiano, nella locandina a sinistra, che con il suo amico Luca, di 12 anni (il salentino Andrea Solombrino) decide di fare un’inchiesta su Padre Pio ripercorrendo le testimonianze e le storie di chi lo ha conosciuto. E così, con le loro biciclette, attraversano le strade soleggiate del Gargano a caccia di testimoni autentici per scrivere un libro sul frate stimmatizzato. La loro ricerca, che rappresenta anche l’incontro delle nuove generazioni con la fede e con il carisma del grande santo, si intreccia alle vicende familiari dei due ragazzi uniti da un forte sentimento di amicizia.

Mariano è giunto a questo ruolo dopo aver superato un agguerrito casting con centinaia di ragazzi. Il suo volto è piaciuto subito al regista e sceneggiatore Jean-Marie Benjamin, in Italia dal 1974, che ha incontrato padre Pio nel marzo del 1968 a San Giovanni Rotondo. Oltre ai protagonisti Luca e Sebastiano, nel film hanno prestato la loro opera attori di indubbia esperienza come Antonella Ponziani, Paco Reconti, Massimiliano Pazzaglia, Lucia Stara, Gianni Pellegrino e Gigi Miseferi, oltre ai residenti di San Giovanni Rotondo nella parte… di loro stessi. La pellicola, della durata di 96 minuti, è patrocinata dalla Fondazione Casa Sollievo della Sofferenza. L’anteprima di “Ci alzeremo all’alba” è avvenuta a Roma nello spazio Anica alla presenza straordinaria del presidente del consiglio Giuseppe Conte, originario di San Giovanni Rotondo.

Condividi:

Commenta

  • (non verrà pubblicata)