Ambiente, vertice in Procura. Poi dal Prefetto

 

Ieri incontro informale in procura con Asl e ARPA. Il 18 ci saranno anche ArcelorMittal, Comune, ILVA in a. s., Valenzano e Corbelli
pubblicato il 05 Marzo 2019, 15:28
39 secs

Una serie di vertici tra le massime istituzioni per provare a fare chiarezza e mettere un punto fermo sulla situazione ambientale di Taranto. Per questo il Procuratore della Repubblica Carlo Maria Capristo, ha invitato in Procura per lunedì 18 i rappresentanti di Arcelor Mittal, Comune, ARPA, ASL, ILVA in a. s., il custode giudiziario Barbara Valenzano e il Commissario per le bonifiche Vera Corbelli. Si incontreranno con il Procuratore e i magistrati del Gruppo Ambiente della Procura di Taranto.

Ieri, invece, sempre negli uffici del procuratore Capristo, si è svolto un incontro informale tra il pool di magistrati che si occupa da tempo dei problemi ambientali e i vertici dell’Asl di Taranto e del dipartimento locale di ARPA Puglia.

Domani invece, il Prefetto di Taranto Donato Cafagna ha convocato un vertice al quale parteciperanno l’Asl di Taranto, l’ARPA Puglia e l’ISPRA, con lo stesso scopo.

Si muovono dunque, ed era anche ora, le massime istituzioni cittadine con gli enti preposti al controllo sanitario e ambientale della città di Taranto. Nella speranza di fare finalmente chiarezza per mettere un argine ad un clima oramai del tutto impazzito. E, almeno in questo caso, non certo per colpa della grande industria e dell’inquinamento.

 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)