Salute e Ambiente, Liviano chiede audizione ARPA e Asl

 

Presso la V Commissione consiliare Ambiente della Regione Puglia per chiarire le ultime vicende
pubblicato il 04 Marzo 2019, 13:00
57 secs

Il consigliere regionale del Gruppo Misto Gianni Liviano ha chiesto un’audizione in V Commissione consiliare di Arpa e Asl di Taranto sulla situazione ambientale nel capoluogo ionico. La richiesta è stata sottoscritta anche dai consiglieri regionali Pentassuglia, Amati, Blasi, Cera e Mennea. Si chiede se sia “vero che le così dette collinette ecologiche determinano pericoli per la salute umana, in base ai parametri previsti dalla normativa vigente“; se siano effettivamente “aumentati gli Ipa cancerogeni nel quartiere Tamburi rispetto al passato e se superano i livelli previsti dalla normativa vigente“, se sia “vero che la concentrazione di diossina nell’intera città di Taranto sia aumentata rispetto al passato e che supera il livello previsto dalla normativa vigente“. Nei giorni scorsi erano stati gli ambientalisti e il coordinatore esecutivo dei Verdi Angelo Bonelli a citare dati Arpa, denunciando l’incremento degli inquinanti. Il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci ha disposto la chiusura temporanea (sino a fine marzo) dei plessi scolastici De Carolis e Deledda del rione Tamburi per la loro vicinanza alle collinette ecologiche dell’ex Ilva, sequestrate il 5 febbraio scorso dai carabinieri del Noe in quanto sarebbero state trasformate in un’enorme discarica di rifiuti industriali del polo siderurgico. Da oggi cancelli chiusi nei due istituti e attività didattica sospesa per una settimana: 708 alunni saranno trasferiti in altre sedi. Il ministro dell’Ambiente Sergio Costa dopo la segnalazione degli ambientalisti ha chiesto all’Ispra di compiere accertamenti sui valori di diossina a Taranto. 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)