Ex Ilva, la Uilm a Di Maio e Costa: “Serve tavolo nazionale per avvio bonifiche”

 

pubblicato il 25 Febbraio 2019, 20:07
26 secs

La Uilm di Taranto ha scritto al ministro dello Sviluppo Economico Luigi Di Maio e al ministro dell’Ambiente Sergio Costa rappresentando la necessità urgente di un tavolo di convocazione nazionale di coordinamento delle attività per dare “piena esecutività al piano di bonifiche, ai sensi e per gli effetti della legge, e dar corso a tutte le attività previste“. Ciò nella “consapevolezza – osserva l’organizzazione sindacale – che il legislatore all’atto dello stanziamento delle risorse economiche previste, si è prefisso il duplice intento, a nostro avviso indivisibile, di decontaminazione e bonifica delle aree e conseguente reimpiego dei lavoratori di Ilva in Amministrazione Straordinaria“. La Uilm di Taranto auspica infine “l’immediata convocazione da parte dei competenti Ministeri affinché sia forte e netto il messaggio da parte delle Istituzioni a recepimento delle misure ambientali indispensabili e conseguentemente per alleviare la morsa che stringe numerose famiglie e lavoratori intorno al problema della salute, ambiente e del lavoro. In assenza di una convocazione si determinerà per l’applicazione di quanto dalla legge stabilito non escludendo manifestazioni in ambito nazionale“. 

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)