Young: il talento della violinista Celeste Di Meo

 

pubblicato il 16 Febbraio 2019, 18:43
3 mins

Alla scoperta della talentuosa Celeste Di Meo, violinista di diciotto anni che ha già provato l’emozione di suonare alla Carnegie Hall di New York, lo scorso anno, come vincitrice della Crescendo International Competition. Per lei si aprono le porte  della sezione «Young» della 75a Stagione degli Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, associazione che domenica 17 febbraio (ore 18) ospita la giovane virtuosa dell’archetto con la pianista Kwag Jongrey nel Salone della Provincia di Taranto per un’altra finestra sui nuovi fenomeni della classica (biglietti 5 euro). L’appuntamento precede lo spettacolo internazionale «The Black Blues Brothers» previsto venerdì 22 febbraio (ore 21) al Teatro Fusco.

Celeste Di Meo proporrà un repertorio che spazia dalla Sonata in la maggiore di César Franck alla Meditation from Souvenir d’un lieu cher op. 42 n. 1 di Ciaikovskij sino alle Polonaise n. 1 op. 4 e n. 2 op. 21 di Henryk Wieniawski, compositore e violinista polacco acclamato per il suo virtuosismo in tutta Europa nella seconda metà dell’Ottocento.

Talento precoce – ha solo cinque anni quando inizia lo studio del violino con George Moench – Celeste Di Meo si forma al Conservatorio di Santa Cecilia di Roma prima di diplomarsi con lode all’Istituto musicale Paisiello di Taranto sotto la guida di Silvano D’Andria. Vincitrice nel 2010 e 2012 del Concorso internazionale Anemos di Roma e subito dopo del Concorso di Esecuzione musicale Città di Latina, inizia un master con Ilya Grubert poco prima dell’exploit americano. Attualmente studia con Olga Doronina e il suo repertorio spazia dalla musica barocca a quella romantica. Suona in complessi da camera e come solista in duo con Kwag Jongrey, la musicista coreana – che l’accompagna anche in questo concerto – laureatasi in pianoforte all’Università Seo-Kyoung e successivamente in Italia al Conservatorio “Respighi” di Latina.

Dopo la parentesi «Young» gli Amici della Musica tornano al Teatro Fusco, venerdì 22 febbraio, con The Black Blues Brothers, rivisitazione acrobatica del film di John Landis sulle musiche di John Belushi e Dan Aykroyd. Nello show, nato dalla fantasia di Alexander Sunny (già produttore di spettacoli di successo e curatore di speciali tv sul Cirque du Soleil), Kevin, Michael, Norris, Dennis e Sylvester, cinque artisti di colore originari del Kenya, uniscono la fisicità e la plasticità dei movimenti di matrice africana al rhythm & blues, tra circo contemporaneo e commedia musicale.

Info e prevendite Amici della Musica “Arcangelo Speranza”, via Toscana n. 22/a, tel. 099.7303972 www.amicidellamusicataranto.it , Box-Office di via Nitti n. 106/a – tel. 099.4540763, Basile Strumenti Musicali – via Matteotti n. 14 – tel. 099.4526853.

La 75ª Stagione Concertistica, organizzata sotto l’egida del Ministero per i Beni e le Attività Culturali- Dipartimento dello Spettacolo dal vivo, si avvale dei contributi della Regione Puglia e del Comune di Taranto insieme al patrocinio della Provincia.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)