Mar Piccolo, ecco l’Osservatorio Galene

 

Sarà sottoscritto in Prefettura la costituzione del progetto, a cui partecipano già in 29
pubblicato il 05 Febbraio 2019, 14:27
2 mins

Domani, giovedì 7, presso la Prefettura di Taranto, sarà sottoscritto l’accordo costitutivo dell’Osservatorio Galene, dedicato alla sostenibilità del Mar Piccolo. Interverrà in videoconferenza il Ministro dell’ambiente, della tutela del territorio e del mare Sergio Costa. L’iniziativa mira alla promozione della sostenibilità ambientale, economica e sociale e alla valorizzazione del sistema marino. Ma non solo, punta a difendere e valorizzare le qualità naturalistiche, le attività di pesca e mitilicoltura che rappresentano per la città un inestimabile patrimonio.

L’Osservatorio si pone come punto di riferimento per tutti gli attori interessati al potenziamento del sistema socio economico, Istituzioni, Enti pubblici e privati, per i mitilicoltori, gli imprenditori, e le associazioni e per tutti i soggetti interessati all’azione di valorizzazione e rigenerazione del mare, delle sue coste, della pesca e della mitilicoltura tarantina. Ne faranno parte, a titolo gratuito, inizialmente 29 soggetti tra cui la Prefettura di Taranto, la Regione Puglia, la Provincia e il Comune di Taranto, l’Autorità di Bacino Distrettuale dell’Appennino Meridionale, la Soprintendenza archeologica, per le Province di Brindisi, Lecce e Taranto, l’ARPA Puglia , l’ASL di Taranto, il Comando Marittimo Sud Marina Militare, la Capitaneria di Porto di Taranto, il Comando Provinciale Guardia di Finanza, etc.. Tale compagine può essere integrata da nuovi partecipanti che possono richiedere di partecipare compilando un apposito modulo e indicando di poter avere un ruolo attivo nel conseguimento delle finalità dell’Osservatorio.

Il progetto dell’Osservatorio era già stato presentato in Prefettura, lo scorso ottobre, in un incontro promosso dal commissario straordinario per le bonifiche, Vera Corbelli e dal prefetto di Taranto Donato Cafagna proprio per giungere alla definizione dell’atto di costituzione che sarà firmato giovedì. All’incontro dello scorso ottobre in Prefettura parteciparono Istituzioni, soggetti economici e associazioni ambientaliste. L’Osservatorio viene promosso dal Commissario Straordinario per gli interventi urgenti di bonifica, ambientalizzazione e riqualificazione di Taranto nell’ambito degli interventi per la bonifica e rigenerazione dell’Area Vasta di Taranto.

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)