Taranto finalmente riconosciuta come ‘città d’arte’

 

E' stata inserita nell'elenco grazie alle sue ricchezze
pubblicato il 25 Gennaio 2019, 11:24
54 secs

Da oggi anche Taranto è inserita nell’elenco delle città d’arte, ex art. 3 del Regolamento regionale 11/2003, al termine dell’istruttoria condotta dalla Direzione Sviluppo Economico e ratificata dalla determina dirigenziale della direzione cultura.
L’iscrizione è concessa in presenza di almeno tre dei requisiti richiesti. Nel caso di Taranto, sono stati riconosciuti sussistenti quattro requisiti: presenza di edifici e complessi monumentali di notevole interesse storico ed artistico; presenza museale; presenza di offerta di servizi culturali (biblioteche, archivi di stato, raccolte di documenti di rilievo provinciale relative a materie storiche, artistiche ed archeologiche); presenza di attività culturali quali mostre, convegni, manifestazioni culturali e tradizionali svolte con il patrocinio di Comune, Provincia o Regione.

“Abbiamo lavorato a lungo – commenta l’assessore Valentina Tilgher – insieme all’assessore regionale Capone per colmare una lacuna inaccettabile. L’iscrizione di Taranto è una significativa espressione dell’attenzione rivolta dall’amministrazione Melucci alla cultura ed alla sua valorizzazione, in quanto risorsa di sviluppo concreto, che lancia la città nella giusta prospettiva di territorio attrattivo proprio per le sue profonde e variegate radici identitarie. L’elenco ci consente peraltro di colmare un gap tecnico-amministrativo, nella presentazione di progettualità, per i bandi che prevedono tale requisito o che ad esso legano una parte significativa del punteggio.”
A breve verranno valutati con i principali stakeholder ionici anche gli atti consequenziali, fra i quali l’applicabilità della tassa di soggiorno.

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)