La “Notte dei licei” all'”Aristosseno”

 

pubblicato il 22 Gennaio 2019, 09:51
3 mins

Con grande successo si è conclusa, nei giorni scorsi, la manifestazione culturale “Notte dei licei”, alla quale aderiscono da ormai cinque anni centinaia di istituti liceali in tutta Italia. Durante questo evento migliaia di alunni sono coinvolti in attività di lettura, spettacoli musicali e di danza, recitazione teatrale e dimostrazioni scientifiche, coordinati da docenti e dirigenti.
Si tratta di un evento particolarmente importante all’interno del sistema formativo nazionale, in quanto si pone come obiettivo promuovere e difendere la cultura classica e i suoi valori che, seppur antichi, sono estremamente attuali.
Il liceo ‘Aristosseno’ ha aderito all’iniziativa nazionale di gennaio proponendo un programma di eventi ed attività formative realizzato grazie al contributo di diversi docenti ed alunni, coordinati dai professori Schinaia, Esposito e Violante con il contributo decisivo del dirigente Salvatore Marzo.
Durante la serata sono state messe in scena varie performance in lingua, come ad esempio la rappresentazione “Phèdre” di Racine, tragedia rivisitata in chiave moderna, ad opera della classe 3 D. Gli alunni hanno saputo catturare l’attenzione del pubblico recitando, eseguendo brani musicali, danzando e cantando. Interessante anche il lavoro svolto dalle classi 1/2/3 I intitolato “I miti siamo noi”, che hanno eseguito una scena tratta dalla letteratura greca, la tragedia di Euripide, riguardante il dialogo tra Medea e Giasone e gli ultimi cinquantuno giorni della guerra di Troia. Gli alunni delle classi 3/4/5 I hanno realizzato la rappresentazione “Il mondo e la Polis” trattando l’evoluzione del diritto nel corso degli anni attraverso una serie di letture. Alternativo è stato il lavoro degli studenti delle classi 3E e 3H che, mediante varie dimostrazioni scientifiche, hanno presentato le scoperte dell’antichità e l’importanza rivestita da queste per gli uomini. Infine, i ragazzi di 4 I hanno dato un contributo significativo alla storia del nostro territorio con la loro rappresentazione “Il Galeso nella poesia latina”, con opportuni riferimenti all’interno della letteratura latina.

Tutti i lavori sono stati apprezzati con entusiasmo dalla grande affluenza di visitatori, tra cui i genitori degli alunni. Tale successo è frutto delle ore di lavoro impiegate dai protagonisti della scena e dai docenti che li hanno accompagnati in questa esperienza. Importante anche il contributo degli alunni di 5 G che hanno documentato l’evento con riprese e fotografie.

Giulia Abbatematteo
Giorgia Bisignano
Carmen D’Ettorre
Martina Ficocelli
Rebecca Giusti
Francesco Lerose

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)