Lungomare, passeggiata a mezza costa: servono controlli

 

pubblicato il 16 Gennaio 2019, 18:45
2 mins

È cessato il black out alla passeggiata a mezza costa del lungomare che persisteva da alcuni giorni. L’Assessorato ai Lavori pubblici, su segnalazione di alcuni cittadini, ha provveduto a far riparare il guasto che aveva provocato la mancata accensione dell’impianto d’illuminazione, per cui in queste ore la situazione è tornata alla normalità.

Non cessa tuttavia la cattiva frequentazione del suggestivo affaccio a mare, riaperto a fine agosto dopo un intervento di ripristino a cura del Comune. Si pensava infatti che sarebbero bastate le telecamere collegate con i vigili urbani per scoraggiare i traffici illeciti, ma ciò non è avvenuto. L’assessore ai lavori pubblici Massimiliano Motolese ha in animo di sensibilizzare prefetto e autorità deputate alla pubblica sicurezza affinchè vengano effettuati mirati e continuativi controlli, perché la passeggiata non ricada nuovamente nel degrado, soprattutto in vista della prossima primavera, quando condizioni meteorologiche più miti potrebbero incentivare i tarantini a rifrequentare la passeggiata. Intanto nelle prossime settimane, dopo opportuna autorizzazione della Soprintendenza, l’assessorato ai lavori pubblici provvederà all’installazione di cancellate agli accessi posti a livello stradale, da chiudere a tarda serata, così da scoraggiare (purtroppo, non più di tanto) le cattive frequentazioni.
Intanto viene data notizia della prossima gara per l’affidamento dei lavori ingegneristici per il consolidamento della scarpata del lungomare, ripetutamente soggetta a smottamenti, a causa delle piogge,
Infine, si è in attesa delle autorizzazioni di rito per i lavori di valorizzazione della zona a livello mare, compreso quelli relativi al ripristino del pontile Rota, per il quale alcuni privati hanno espresso manifestazione d’interesse.

Condividi:

Commenta

  • (non verrà pubblicata)