“Taranto penalizzata nell’offera di Trenitalia”

 

Ennesima denuncia questa volta di Cisl Taranto Brindisi e Fit Cisl Taranto
pubblicato il 10 Gennaio 2019, 18:49
10 secs

Ancora una denuncia, questa volta da parte di Cisl Taranto Brindisi e Fit Cisl Taranto sulla carenza dei trasporti del territorio jonico, soprattutto dopo l’entrata in vigore del nuovo orario invernale di Trenitalia. Secondo i sindacati, “più che la diversità di trattamento tra i vari territori pugliesi è l’offerta commerciale per questa specifica area è carente, al di là degli investimenti della stessa Trenitalia su nuovi treni”.

L’offerta Bari-Taranto, Taranto-Brindisi e Taranto-Metaponto non è stata potenziata anzi, – spiegano – oltre alle carenze di collegamenti Bari-Taranto nella fascia 22.00 – 23.00 e Taranto-Brindisi nella fascia 06.00 – 08.00 sono state soppresse fermate in centri importanti della provincia, tali da spingere molti lavoratori e studenti, abituali utilizzatori del treno  ad abbandonarlo per ripiegare su mezzi propri, in contraddizione con il Piano Regionale dei Trasporti che, invece, aveva come programma l’incremento del trasporto su ferro”.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)