Decreto Sicurezza, Liberi e Pensanti a Melucci: “Affianchi i Sindaci che hanno detto no”

 

pubblicato il 03 Gennaio 2019, 19:16
11 secs

Il Comitato Cittadini Liberi e Pensanti scrivono al sindaco Melucci e chiedono di prendere posizione, così come ha già fatto Leoluca Orlando a Palermo e Luigi De Magistris a Napoli e altri sindaci in altre città, contro il cosiddetto Decreto Sicurezza.
“La scrivente, in riferimento al decreto sicurezza, giustamente e finalmente al centro dell’attenzione degli enti locali che maggiormente accuseranno l’impatto e gli effetti della sua applicazione, a nostro giudizio estremamente rischiosi e deleteri dei diritti umani, costituzionalmente riconosciuti nel nostro Paese CHIEDE FORMALMENTE che questo Comune condivida e affianchi la scelta dei Sindaci che hanno deciso di sospenderne l’applicazione fino ad approfondimento e soluzione giuridica, soprattutto riguardo all’iscrizione all’anagrafe dei titolari di permessi in scadenza e di minori non accompagnati. Confidando nel rispetto delle vite umane che sarebbero altrimenti messe ad ulteriore repentaglio, attendiamo urgentissimo riscontro”

Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

2 Commenti a: Decreto Sicurezza, Liberi e Pensanti a Melucci: “Affianchi i Sindaci che hanno detto no”

  1. Eugenio Favale

    Gennaio 4th, 2019

    Invito anch’io il Sindaco Melucci a sospendere l’applicazione del decreto sicurezza così come fatto da Orlando, De Magistris, considerato che altri sranno prendendo pisizione in tal senso.

    Rispondi
  2. Arte

    Gennaio 4th, 2019

    Le zecche rosse meno sono e più strillano, ma sempre strumenti dei nemici del loro paese restano.

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)