Turismo: tutto esaurito in Città vecchia

 

E sta per partire 'Taranto Island', un sito internet ricco di immagini e notizie sulla città
pubblicato il 02 Gennaio 2019, 17:57
3 mins

In queste festività natalizie i dodici bed and breakfast della Città vecchia hanno registrato il tutto esaurito: operando in rete, hanno potuto occupare tutti i posti-letto disponibili, venendo spesso costretti a dirottare la clientela eccedente alle strutture ricettive del Borgo. Così riferisce Graziana Miccoli, in rappresentanza dei b&b del centro storico, gestiti (questo va evidenziato) perlopiù da esponenti del gentil sesso. “Per la maggior parte – dice – nostri ospiti sono stati i cosiddetti turisti di ritorno, cioè quanti sono venuti a Taranto per riabbracciare parenti e amici. Non sono mancati coloro che si sono fermati nella nostra città per una tappa intermedia con destinazione finale Matera. Altri ancora hanno preferito il capoluogo jonico in vista del concerto di Capodanno con Elio e le storie tese o, più semplicemente, per ammirarne le maggiori attrattive”.
Graziana Miccoli spiega che sono soprattutto i turisti stranieri che preferiscono soggiornare in Città vecchia per poter visitare senza eccessivi spostamenti chiese, palazzi nobiliari e tutti gli altri siti di particolare interesse, di solito concentrati nei centri storici. Sono da evidenziare anche i benefici rivenienti dalla vicinanza con Matera, capitale della cultura, del cui flusso turistico Taranto sta ottenendo vantaggi in buona misura. Tanti, inoltre, sono giunti in Città vecchia per poter assistere agli eventi programmati nel periodo natalizio e di cui hanno avuto notizia dai siti specializzati. A tal proposito i titolari dei b&b hanno realizzato una chat interna per scambiarsi le date dei vari appuntamenti, al fine di informare meglio la clientela; ciò varrà anche per gli altri mesi dell’anno.
Insomma, si tratta di un momento particolarmente favorevole per il nostro centro storico, dal quale può partirne il rilancio, in attesa degli interventi di risanamento previsti dal Comune. Sono gli stessi clienti delle strutture ricettive a suggerire provvedimenti idonei a favorire l’incremento di presenze, fra cui un piano di mobilità interna con un punto noleggio di bici e l’istituzione di una rete di piccoli mezzi di trasporto per visitare i siti negli altri quartieri cittadini; chiesti anche l’istituzione di un presidio medico e il posizionamento di barriere in via Duomo per scoraggiare le scorribande di motociclisti, che mettono spesso a repentaglio l’incolumità dei visitatori.
Infine le strutture ricettive del centro storico si accingono a presentare ufficialmente l’iniziativa ‘Taranto Island’.
“Si tratta – riferisce Graziana Miccoli – di un sito internet, ricco di immagini, in cui l’Isola viene illustrata in tutte le sue particolarità, con mappa dettagliata delle ubicazioni. C’è spazio anche per i ristoranti tipici con i rispettivi menu. Insomma, chi giungerà in Città vecchia potrà, visionando il cellulare, evitare il rischi di visite parziali, godendone così appieno delle bellezze”.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)