Piano delle Coste, si va avanti

 

A febbraio documento programmatico. Si punta ad armonizzare le aree demaniali marittime
pubblicato il 02 Gennaio 2019, 12:55
2 mins

La giunta Melucci ha preso atto degli elaborati del Piano Comunale delle Coste, complete anche dei punti di sbarco, delle tavole aggiuntive riferite alle concessioni balneari, con interventi da realizzarsi nel Mar Piccolo, come da tavoli tecnici tenutisi con il Commissario Straordinario per le Bonifiche. La nota giunge da Palazzo di città.
L’iter di redazione del Piano delle Coste, in carico alla Direzione Sviluppo Economico Produttivo, prevede di arrivare entro la fine del mese di febbraio 2019 alla predisposizione del documento programmatico definitivo da sottoporre alla Giunta, acquisendo tutti gli elementi indispensabili quali le attività di verifica tecnica delle concessioni esistenti ed al completamento della complessa attività di verifica e di valutazione giuridico/amministrativa di tutti i fascicoli delle concessioni demaniali di competenza comunale, funzionali alla predisposizone degli atti amministrativi necessario al rilascio di nuove concessioni.
Il processo di condivisione e partecipazione con il Consiglio Ccmunale e con le parti coinvolte prenderà avvio consentendo entro breve di pervenire all’adozione definitive del Piano delle Coste da parte dello stesso.
“L’adozione del Piano delle Coste – commenta l’assessore Tilgher – è da tempo sentita come esigenza essenziale e strategica per il rilancio Strategico di Taranto. La funzione pianificatoria dell’atto consentirà uno sviluppo armonioso delle potenzialità dell’area demaniale marittima disponibile della città. Nei prossimi mesi le attività di analisi e confronto verranno considerate prioritarie e tutti gli stakeholders del territorio saranno chiamati a partecipare attivamente e responsabilmente al processo, per fornire alla città questa fondamentale opportunità di sviluppo, di diversificazione e di legalizzazione di alcuni comparti produttivi di grande rappresentatività per la città”.

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)