Taranto rinnovato nella trasferta sul campo del Granata

 

L'anticipo di campionato vede i rossoblu con alcuni volti nuovi a disposizione
pubblicato il 07 dicembre 2018, 16:58
3 mins

Anticipo della quattordicesima giornata del girone H del Campionato Nazionale Dilettanti, domani per il Taranto che sarà di scena alle ore 14.30 in quel di Mugnano (Napoli) contro il Granata, compagine che occupa il penultimo posto in classifica con appena otto punti di cui tre conquistati nell’ultimo turno casalingo, due settimane fa, contro il Sorrento, ribaltando la partita dallo 0-2 al 3-2.
Una partita sulla carta piuttosto facile per la squadra di Panarelli, una sorta di tappa di avvicinamento allo scontro diretto con il capolista Picerno previsto per mercoledì 12 dicembre prossimo.
Sarà un Taranto in parte rinnovato dal mercato di riparazione quello che si vedrà all’opera domani. Tra i convocati figurano i neo-aquisti Croce (attaccante che ha già esordito per una decina di minuti domenica scorsa), Di Bari (difensore centrale di 36 anni prelevato dal Bitonto) e Menna (altro difensore centrale di 25 anni proveniente dall’Avezzano).
Lunga, invece, la lista dei calciatori che non vestiranno più il rossoblù: dagli under Infusino, Araldo e Cavalli (il portiere di riserva che nelle gare con Altamura e Gelbison ha inciso negativamente sull’andamento del risultato –  ndc), ai difensori Albanese e D’Alterio, che hanno rescisso, e Miale, il quale è in attesa di collocazione, al centrocampista Gori (approdato al Fasano) sino all’attaccante Ancora (accasatosi all’Agnonese). Resta congelata al momento la posizione dell’altro attaccante, attualmente infortunato, Diakite. Il mercato chiude il prossimo 14 di dicembre e sin quando non si reperisce un’altra punta il giocatore africano al momento non si muove (su di lui c’è l’interessamento del Sorrento).
Intanto stamani il Taranto ha presentato alla stampa l’esperto Vito Di Bari che aveva già vestito il rossoblù in altre due precedenti occasioni: “È bello ritornare in una piazza in cui ti sei trovato bene in passato, l’emozione è sempre grande. Torno con umiltà e con la speranza di riuscire a dare una mano al gruppo per raggiungere la promozione – afferma il difensore trentaseienne – . Dobbiamo provare in tutti i modi a risalire in classifica, in questi primi giorni qui mi ha stupito l’intensità di allenamento della squadra e la voglia che hanno i ragazzi di raggiungere l’obiettivo. In questo mese ci giochiamo tanto e ne siamo consapevoli, domani potrebbe essere la partita più difficile a livello psicologico, sarà importante vincere per poi pensare allo scontro diretto con il Picerno”.
Ha le idee chiare Di Bari, questo il suo parere sul girone H: “L’anno scorso il Potenza ha dettato legge dall’inizio mentre quest’anno il campionato è più equilibrato. Il Picerno non è più una sorpresa perché ormai siamo a dicembre ed è ancora in testa alla classifica. Mi auguro di avvicinarlo nello scontro diretto di mercoledì prossimo. Intanto, però, non dobbiamo sottovalutare il Granata domani”.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)