Clima, energia e riduzione dei consumi: convegno a Pulsano

 

Workshop a Pulsano sul tema: "Clima e Energia, le politiche per l'adattamento ai cambiamenti climatici e le sfide per la riduzione dei consumi energetici"
pubblicato il 06 dicembre 2018, 17:02
2 mins

Si è tenuto questa mattina a Pulsano il workshop sul tema “Clima e Energia, le politiche per l’adattamento ai cambiamenti climatici e le sfide per la riduzione dei consumi energetici“. Al convegno ha partecipato l’assessore regionale allo Sviluppo Economico, Mino Borraccino. Riportiamo, di seguito, la nota dell’assessore.

Lo sviluppo sostenibile al centro delle politiche ambientali della Regione. Partecipo questa mattina a Pulsano al Workshop “Clima e Energia, le politiche per l’adattamento ai cambiamenti climatici e le sfide per la riduzione dei consumi energetici”.
“L’incontro, organizzato dall’Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole” in collaborazione con  l’Associazione Borghi Autentici d’Italia e con il patrocinio della Regione Puglia e dell’ANCI, è finalizzato a mettere a fuoco gli effetti dei cambiamenti climatici. Il dissesto idrogeologico, l’innalzamento del livello dei mari i fenomeni di desertificazione (che cominciano a intravvedersi anche in Puglia) richiedono interventi urgenti ed efficaci.
“L’Unione dei Comuni “Terre del Mare e del Sole” ha aderito, fra i primi territori intercomunali d’Italia, al Piano d’Azione per l’Energia Sostenibile e il Clima (PAESC). Nel corso dell’incontro saranno illustrati i risultati della raccolta dei dati climatici e di consumo energetico del territorio dei Comuni facenti parte dell’Unione, che sono sette, e partendo da questi dati verranno ipotizzati gli interventi da pianificare per prevenire il dissesto idrogeologico, ridurre le emissioni nocive e produrre energia pulita.
“Nel mio intervento ho affermato  che assicurerò la massima attenzione dell’Assessorato allo Sviluppo Economico, soprattutto per la delega dell’energia,  e della Regione tutta, al lavoro che questa Unione di Comuni sta svolgendo, perché si tratta di un concreto lavoro di avanguardia, se confrontato con i ritardi che la pubblica Amministrazione in generale registra su queste tematiche, spesso oggetto di buoni propositi che restano solo sulla carta“.

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)