E Natale sia: ecco le iniziative del Comune

 

Presentato il cartellone. 31 dicembre: spettacolo senza la Vanoni, top secret l'alternativa
pubblicato il 05 dicembre 2018, 19:02
4 mins

Che sia Natale, al Borgo come nei quartieri di periferia, con il supporto di tutte le realtà cittadine. Questo, in pillole, quanto espresso stamane, mercoledì, a Palazzo di città, nella conferenza stampa di presentazione di tutto il vasto programma fino al 6 gennaio, da parte dell’assessore al marketing territoriale Valentina Tilgher, dell’assessore alla cultura Fabiano Marti e del consigliere delegato ai rapporti con le istituzioni religiose, Carmen Galluzzo Motolese. Il tutto, mentre davanti al municipio si andava montando il grande albero natalizio luminoso offerto da “Le porte dello Jonio”.
Già da tempo, a proposito di luci, il Comune ha già fatto allestire le luminarie soprattutto nei più importanti assi commerciali senza dimenticare gli altri quartieri; l’accensione è in corso da stasera (via Anfiteatro) e si ripeterà man mano nelle prossime serate con il sottofondo delle musiche natalizie eseguite dalla banda musicale. Per rallegrare lo shopping, nelle serate dal 6 all’8 dicembre si esibirà nelle vie principali la “BiDixie Band”.
Fra le novità, rispetto allo scorso anno, la grande ruota panoramica che il 15 dicembre verrà montata in piazza Garibaldi, il videomapping in tema ovviamente natalizio sulla facciata del Castello Aragonese (14-15-16) e il mercatino dell’Epifania (esclusivamente giocattoli e dolciumi) il 4 e 5 gennaio in piazza Immacolata e non più in via Alto Adige. Iniziativa di spicco in Città vecchia dove agiranno i figuranti del presepe vivente di Crispiano nei giorni 14-22 dicembre e 5 gennaio mentre quello a sagome fisse lungo i vicoli sarà visitabile dal 14 dicembre.
Nove i concerti che si terranno nelle chiese, fra cui il santuario della Madonna della Salute e la cripta ”Santa Rita” della chiesa di sant’Antonio, voluti dalla consigliera Galluzzo Motolese mentre il 21 dicembre nella biblioteca Acclavio (piazzale Bestat) si esibirà l’orchestra dell’istituto musicale Paisiello. Nel pomeriggio del 23 dicembre, per le vie del Borgo, esibizione a sorpresa dei musicisti dell’Istituto Paisiello e dell’Ateneo della Chitarra Moderna,
La mattina del 24 dicembre in piazza Immacolata ci sarà un concerto di un coro gospel accompagnato dall’Orchestra della Magna Grecia mentre nei negozi del Borgo l’appuntamento sarà con l’”Happy Hour”.
D’interesse si prospetta la “Notte bianca dell’archeologia” a cura di “Taranto sotterranea”, per il 29 dicembre.
La curiosità maggiore alla conferenza stampa è stata però per lo spettacolo in piazza del 31 dicembre, che avrà il supporto di Eni e Total: dopo la defaillance di Ornella Vanoni, vige totale “top secret” per il cantante protagonista della serata.
Il 6 gennaio, appuntamento con la “Befana vien dal mare”, a piazza Democrate, con la Befana dei Vogatori Taras che consegnerà i doni ai bimbi.
Da non mancare, per le iniziative tradizionali, alla processione notturna a Mar Piccolo del Bambinello la notte del 24, a quella de “U Bammine all’erte” nella mattina del 6 gennaio in Città vecchia e alla “Calata dei Magi” a Lama.
Per favorire l’afflusso da tutta la provincia dal 7 dicembre saranno predisposti parcheggi d’interscambio gratuiti nei pressi del PalaMazzola e in piazza Democrate con servizio di bus navetta dell’Amat al prezzo popolare di un euro e cinquanta (andata e ritorno).
E molto altro ancora. Di tutte le iniziative si potrà prendere visione, nel dettaglio, nella pagina facebook di “Agora tarantina” o nel link sottostante.

Programma_Natale_Tarantino_seconda_edizione_2018

Commenta

  • (non verrà pubblicata)