Fish&Chips, progetto per l’Ecomuseo del Mar Piccolo

 

pubblicato il 14 novembre 2018, 18:33
3 mins

In programma il 15 e 16 novembre presso il Dipartimento di Studi Umanistici dell’Università di Foggia il meeting di lancio del progetto di cooperazione transfrontaliera FISH&CHIPS- “Fisheries and Cultural Heritage, Identity and Participated Societies”, finanziato per 905.000 euro dalProgramma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020.
L’Università di Foggia, Dipartimento di Studi Umanistici, è capofila del progetto che coinvolge, sul lato italiano, la Regione Puglia, Dipartimento Turismo, Economia della Cultura e Valorizzazione del Territorio e la Confcommercio Imprese per l’Italia-Taranto; sul lato greco il progetto coinvolge il Dipartimento di Storia dell’Università delle Isole Ionie e
l’Eforato delle Antichità di Corfù. Partner associati sono il Museo Nazionale Archeologico di Taranto MarTA e l’Associazione dei Pescatori di Petritis (Corfù).
Il progetto FISH&CHIPS, finanziato nell’ambito dell’Asse Prioritario 2 (Gestione Integrata
dell’Ambiente) del Programma Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020, ha come protagonista il mare, la pesca, le tradizioni marinare e intende valorizzare il patrimonio archeologico e
culturale dell’area di Taranto in Puglia e dell’isola di Corfù in Grecia, creando opportunità
concrete di diversificazione delle attività economiche delle comunità di pescatori e di
destagionalizzazione turistica.
Grazie a questo progetto, a Taranto verrà realizzato l’Ecomuseo del Mar Piccolo nel quale
saranno realizzati laboratori di archeologia sperimentale legati alla carpenteria navale, alla
produzione della porpora, delle reti e nasse e laboratori del gusto per riscoprire le antiche
ricette a base di pesce.
I visitatori potranno sperimentare nuovi itinerari di visita attraverso l’uso di canoe e
imbarcazioni tradizionali, guidati da archeologi e pescatori stessi alla scoperta degli impianti di acquacoltura e delle tecniche tradizionali di pesca.
Un modello innovativo di sviluppo turistico sostenibile, inclusivo che rispetti ai ritmi del
territorio e della tradizione sarà volano di crescita per la Puglia e la Grecia.
Fish&Chips rientra tra i 51 progetti finanziati dalla prima call del Programma di cooperazione transfrontaliera Interreg V-A Grecia-Italia 2014-2020. Il Programma ha come obiettivo principale la definizione di una strategia di crescita transfrontaliera tra la Puglia e la Grecia, finalizzata allo sviluppo di un’economia dinamica basata su sistemi smart, sostenibili e inclusivi per migliorare la qualità della vita dei cittadini di queste regioni.
Il programma è co-finanziato dall’Unione Europea attraverso il Fondo Europeo di Sviluppo
Regionale (FESR) e dai due stati membri (Italia e Grecia) con una quota nazionale,

Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)