Polizia municipale, turni: l’USB denuncia l’esclusione dall’incontro

 

pubblicato il 10 Novembre 2018, 11:10
2 mins

Polizia municipale: il comandante convoca un incontro, ma esclude l’USB, come denuncia in una nota la sigla sindacale. La questione è legata ai nuovi turni che sarebbero stati introdotti dal comandante Michele Matichecchia pochi giorni fa, ma che andrebbero nuovamente rivisti secondo il dirigente.

“Per il giorno 14 alle ore 9.30 il comandante Matichecchia ha invitato CGIL, CISL, UIL, DICCAP, CSA, RSU ad un incontro consultivo su orario di lavoro personale Polizia Locale – spiega Angelo Ferrarese, del coordinamento regionale USB Pubblico Impiego -. La prima cosa che vorremmo sottolineare è quest’altalena che il comandante sta effettuando con i lavoratori: prima dà disposizioni per allungare i turni lavorativi e poi chiede un incontro sindacale per ridurli. Leggiamo in tutto questo una certa incongruenza e illogicità. Inoltre balza subito agli occhi che è stata convocata una sigla sindacale che nel Comune conta poco meno di cinque iscritti, ma che l’ USB, la soglia più rappresentativa, primo sindacato eletto nelle Rsu 2018, è stata dimenticata, esclusa. In accordo con tutti i lavoratori iscritti al nostro sindacato, vogliamo denunciare, attraverso un documento già inviato via PEC, al segretario generale del Comune di Taranto Eugenio De Carlo e, per conoscenza anche all’assessore al ramo Giovanni Cataldino, questa ulteriore gratuita provocazione proveniente dal Dirigente della Polizia Locale, stigmatizzandola, come chiaro ed ennesimo atto ostile alla pluralità democratica e sindacale, nonchè ulteriore chiara sfida autoritaria di parte datoriale, che serve solo ad inasprire, senza senso e senza alcuna logica, il difficile momento che i lavoratori del Comune e del corpo di polizia locale, stanno vivendo da molto tempo. D’altronde con un documento del 30 ottobre scorso, i lavoratori della polizia municipale avevano già espresso la loro sfiducia nel comandante. Quest’ulteriore atto non fa altro che dare delle conferme”.

L’USB fa inoltre sapere di avere già avviato attraverso il suo legale, avv. Mario Sorgi, tutte le disposizioni per avviare l’articolo 28 della legge 370 dello Statuto dei lavoratori per condotta antisindacale.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)