Pallavolo, Erredi: male la prima

 

La formazione tarantina, al debutto sul parquet del Palafiom, perde contro il Marigliano.
pubblicato il 15 Ottobre 2018, 20:00
2 mins
Un apertura di campionato importante quanto amara. Il nuovo campo di gioco, al Palafiom, e il calore della città di Taranto: è con questi presupposti che ha preso avvio il campionato 2018/19 per la Erredi Volley Taranto, che ha perso amaramente la prima partita.
La sfida inizia con grandi emozioni: la compagine tarantina avanza e conduce inizialmente il set con un distacco di 2 punti ma gli ospiti si ambientano, recuperano e pareggiano sul 10-10. Il set si snoda punto dopo punto e i delfini avanzano a 18-15. Il set, seppur con qualche errore, viene vinto dal Taranto per 25-22.
La seconda frazione di gioco si apre sulla scia dell’entusiasmo che ha portato alla vittoria e mantiene la squadra tarantina in vantaggio con un distacco di ben 4 punti, ma le distanze si accorciano in corso d’opera, perché il Marigliano riesce a recuperare e vince chiudendo il set 18- 25.
Anche il terzo set porta la squadra del Taranto in vantaggio, ma dopo poco il Tya Marigliano, approfittando dei momenti, tanti, di non lucidità della squadra tarantina e mostrando più personalità di gioco raggiunge e sorpassa la Erredi Volley che ha servito agli avversari troppi errori in battuta e attacco. Il set si chiude 20-25.
Il quarto e ultimo set si rivela pieno di momenti emozionanti.  Il Taranto ci crede e prova a tener testa alla incontenibile squadra del Napoli. Le azioni lunghe di gioco evidenziano una parità di preparazione delle due squadre, seppure la Erredi Volley risenta dell’assenza di Abbondanza e Garofalo, fuori per infortunio.
Incisive le azioni di Antonelli e Roberti. La squadra del Taranto ci crede e punto dopo punto raggiunge l’avversaria per superarla sul 15-14, ma il Marigliano rimonta e non basta neanche l’azione d’attacco di Roberti che riporta la palla in casa, il Tya Marigliano determinato e con un gioco pulito trascina e chiude la partita sul 21-25.
La rosa tarantina fermata dai partenopei non avanza in classifica e si prepara ad una intensa settimana di allenamenti, la sconfitta non demotiva, ma sarà certamente motivo di riflessione per gli atleti e lo staff tecnico.
Condividi:
Share
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)