“Un tocco di class…ica”: Palazzo Pantaleo diventa sala da concerto

 

pubblicato il 10 ottobre 2018, 20:42
5 mins

Palazzo Pantaleo è una delle dimore antiche tra le più ben tenute della Città Vecchia e può essere visitata anche gratuitamente durante le ‘Domeniche al Museo’, a cui il Comune di Taranto aderisce ogni prima domenica del mese. 

Ma l’attuale ‘casa’ dell’Assessorato alla Cultura già la prossima domenica ospiterà un concerto. E’ la nuova formula sposata per far collidere l’arte architettonica a quella musicale, coniugandola con la storia della città. Lo dice lo stesso assessore Fabiano Marti parlando dell’adesione da parte dell’Amministrazione Comunale alla rassegna musicale “Un tocco di class…ica”, organizzata e promossa dall’associazione musicale Domenico Savino, in collaborazione con l‘istituto musicale Paisiello. 

“Sono delle belle occasioni per questa città e l’Amministrazione l’ha abbracciata perché alza il livello culturale e dello spettacolo. La musica è un vettore fondamentale che può contribuire a questo percorso che stiamo portando avanti. Una buona occasione per far vivere Palazzo Pantaleo nel modo giusto. Sono contento anche di questa collaborazione con l’Istituto Paisiello.”  Così commenta l’assessore Marti, concludendo che il Palazzo potrà contenere un centinaio di posti e che sarà suggestivo ascoltare un concerto nelle sue sale.

Uno dei due direttori artistici della rassegna, il maestro pianista e concertista  Paolo Cuccaro, dell’associazione Domenico Savino, racconta così gli intenti di questo cartellone: “Abbiamo instaurato una collaborazione con le prime parti dell’orchestra della Scala di Milano, ma anche con gli altri enti locali ed istituti per portare avanti la cultura musicale, in particolar modo nella Città Vecchia. Inoltre ci saranno due concerti dedicati ad i maestri e gli allievi del Conservatorio Paisiello, l’ho voluto fortemente perché ne sono docente, mi ha spinto davvero il cuore a portare avanti quest’idea ed offrire di collaborare col mio istituto, non solo per queste occasioni concertistiche, ma magari anche per far in modo che il prestigioso Palazzo Pantaleo possa diventare accogliente per le sedute di laurea o per saggi importanti; mettendo a disposizione il nostro pianoforte per questi avvenimenti”

Mentre il suo omologo, Pierpaolo de Padova precisa: “Abbiamo trovato un terreno fertile con l’assessore Marti e finalmente siamo riusciti a organizzare un lavoro in rete che darà sicuramente dei buoni risultati. Gli obiettivi della nostra associazione sono soprattutto formativi e quindi noi partiamo dalla formazione musicale, per cui i grandi maestri che verranno a suonare terranno inanzitutto dei workshop e masterclasses di perfezionamento, che sono dedicati ai ragazzi del territorio e poi normalmente questi tre giorni di percorso formativo si concludono con il concerto finale. Siamo riusciti così, unendo la formazione e lo spettacolo, a creare un cartellone molto vario.”

Quando si trovano delle forze positive del territorio è facile raggiungere risultati importanti in breve tempo. Il conservatorio Paisiello è da sempre è aperto a tutte le iniziative e con orgoglio andremo a suonare in un palazzo così prestigioso. Intanto due nostri docenti sono stati invitati dall’associazione Savino a collaborare a due master e siamo orgogliosi dei nostri maestri che collaborano in tutta Italia e anche all’estero in prestigiose istituzioni, proprio perché il conservatorio deve uscire dalle mura del proprio istituto. Adesso opereremo una selezione per individuare gli allievi che parteciperanno a due concerti in cartellone.” Così esprime il suo entusiasmo il direttore dell’istituto musicale Paisiello Gabriele Maggi.

Il cartellone si compone di otto appuntamenti, il primo dei quali si svolgerà sabato 13 ottobre, dalle ore 19.30. Si tratta di un concerto per pianoforte a quattro mani, che vedrà protagonisti il maestro Bruno Canino, pianista, docente dell’Accademia di Fiesole e il giovane e talentuoso concertista Giuseppe Greco. Per informazioni sui biglietti, si può contattare il numero 3392360993, oppure l’associazione musicale Domenico Savino (via Cavour 24, Taranto) e Basile Strumenti Musicali (via Matteotti 14, Taranto).

Gli altri appuntamenti porteranno in scena Francesco Manara, primo violino del Teatro Alla Scala di Milano (10 novembre), accompagnato dal pianista Paolo Cuccaro; il pianista Joao Carlos Parreira Chueire (dicembre); Marco Toro, prima tromba dell’orchestra del Teatro alla Scala di Milano (gennaio 2019); un concerto dell’istituto musicale G. Paisiello (febbraio); Raffaele Giannotti, primo fagotto della Munchner philharmoniker (marzo); il soprano Hyo Soon Lee (aprile); un concerto finale dell’istituto di studi musicali G. Paisiello nei mesi di maggio e giugno.

 

Laureata in Lettere Moderne. Giornalista. Ha partecipato al Corso di Giornalismo dell'Ordine dei Giornalisti di Puglia. 2 figli. Ha lavorato per alcune emittenti televisive locali: Videolevante, Studio 100, Telerama, Jotv, Tele.5 (in qualità di direttore). Ha collaborato con Taranto Sera, Voce del Popolo, Paese Nuovo (allegato de L'Unità), Pigreco, Tarantoggi, Primaveraradio (circuito Popolare Network), Magazine (in qualità di direttore), Edili, Radiocittadella. Ha curato numerosi uffici stampa, tra cui il Comune di Lizzano e l'Associazione Musicale della Magna Grecia, Magna Grecia... il Premio (Provincia di Taranto), Crest, VIALIBERA. Ha condotti programmi televisivi e radiofonici.

Commenta

  • (non verrà pubblicata)