Un albero per ogni nato: 814 nell’ultimo semestre del 2017

 

pubblicato il 18 Luglio 2018, 19:05
2 mins

Si è al lavoro all’assessorato all’Ambiente per l’attuazione della’iniziativa “Un albero per ogni nuovo nato”; recentemente si è provveduto all’acquisto delle targhette, da appendere a ogni pianta, che recheranno i nomi dei neonati. L’assessore competente Francesca Viggiano e la dirigente dell’ufficio Angela Ferilli stanno ultimando la scelta le zone della città dove si realizzerà la piantumazione delle essenze acquistate dall’amministrazione comunale (405 alberi oltre a 350 arbusti), con incarico affidato a tre imprese tarantine specializzate. Per tutto ciò ci si avvarrà di quanto realizzato egregiamente dagli studenti dell’istituto “Maria Pia”, nell’ambito del progetto alternanza “Scuola lavoro”. Ricevuto dal’ufficio anagrafe l’elenco dei nati (814) nei mesi tra giugno e dicembre del 2017, i ragazzi, avvalendosi soprattutto di “Google Maps”, hanno rilevato le zone di residenza di ognuno dei neonati e i posti più vicini e opportuni per la messa a dimora. I quartieri più interessati sono quelli periferici. Per i Tamburi, in particolare, si doteranno di targhette nominative i 250 alberi già donati dal Rotary Club nei pressi del cimitero, primo nucleo della prevista foresta urbana. Si provvederà alla piantumazione anche nei giardini pubblici della Salinella e della città vecchia, oltre che nelle piazze e varie fallanze sparse per la città, sempre tenendo presente il lavoro compiuto dai ragazzi della “Maria Pia”.
È allo studio, infine, la scelta della data per la cerimonia dell’intitolazione e non è escluso, riferiscono l’assessore Viggiano e la dirigente Ferilli, che si opti per il 21 novembre, da sempre giornata dedicata alla festa dell’albero; per l’occasione ovviamente s’inviteranno i genitori dei neonati cui è stata fatta l’intitolazione.

Condividi:
Share

Commenta

  • (non verrà pubblicata)