Ilva, ecco i dati sulla produzione primo semestre 2018

 

L'azienda, a seguito delle richieste dei sindacati, ha reso noti i dati sulla produzione del primo semestre e le previsioni per giungo-agosto 2018
pubblicato il 11 luglio 2018, 12:27
3 mins

Si è svolto ieri l’incontro tra la direzione dell’Ilva e le organizzazioni sindacali, a seguito della richiesta, da parte di queste ultime, di maggiori informazioni in merito agli assetti di marcia dello stabilimento ionico per quanto concerne il primo semestre del 2018.

La direzione dello stbilimento ha fornito i dettagli in una nota riportata successivamente in un comunicato congiunto di Fim Cisl, Fiom Cgil e Uilm. Riportiamo, di seguito, i dati salienti del primo semestre 2018.

Altiforni – Risultano 2,230milioni di tonnellate di ghisa media prodotte nel semestre, pari a circa 12.300 tonnellate al giorno di produzione.

Acciaierie – Risultano prodotte nel primo semestre del 2018 circa 2,340milioni di tonnellate di acciaio, equivalenti a circa 12.400 tonnellate al giorno

TNA2 (Treno nastri) – Sono stati trasformati 2,440 milioni di tonnellate di semilavorato , tra cui 11.500 tonnellate per conto della società Marcegaglia.

AGL – “Fermata parziale di metà linea – si legge nella nota congiunta dei sindacati di categoria – a fronte di alvori manutentivi  sul filtro elettrostatico”.

TLA (Treno lamiere) – Dai dati risultano lavorate 57.000 tonnellate di lamiere, a fronte delle 40.000 precedentemente previste.

LAF (Laminatoio a freddo) –   “Il Decapaggio ha lavorato su 18 turni settimanali, il Decatreno 9 turni settimanali, la Zincatura a 21 turni settimanali. La Zincatura 1 ferma. Il mix prodotto, è corrisposto ad un 5% di latta e 10% di altra tipologia”, precisa la nota.

CET  (Centrale elettrica) – “È ancora in corso la manutenzione del monoblocco n.1, prevedibilmente sino ad Agosto 2018, ed il modulo n. 1, sino a Settembre 2018”, specifica la nota dei sindacati.

La nota precisa inoltre i dati in  merito alla cassa integrazione guadagni straordinaria (CIGS) erogata dalla gestione in amministrazione straordinaria nel primo semestre del 2018. Risultano mediamente sospese dal lavoro circa 3200/3300 unità lavorative; delle quali circa 1.600 in effettiva CIGS  e 1.700 in ferie. Prendendo come riferimento il solo mese di giugno, risultano sospese 1.900 unità lavorative collocate in CIGS e 900 per ferie.

Nel report della Direzione Ilva è contenuta, inoltre, la previsione per il trimestre giugno – agosto 2018. In riferimento alla CIGS, l’azienda prevede, a fronte dei volumi produttivi realizzati nel primo semestre dell’anno ed in relazione a tutta la filiera produttiva dell’acciaio nello stabilimento,  che “non vi saranno incrementi significativi di sospensione in CIGS rispetto a quelli del primo semestre 2018”.

Previsioni per le Acciaierie:  “In continuità con il primo semestre 2018, – si legge nel comunicato –  Ilva ha comunicato la marcia dell’acciaieria n. 1 e 2 con le rispettive CCO, alternando la marcia delle stesse e, prevedendo tutta una serie di manutenzioni da effettuare in ordine all’approvvigionamento di ricambistica, ed in ordine alla priorità dei lavori da eseguire”.

LAF – L’azienda ha comunicatole fermate da effettuare  nel mese di Agosto 2018 relativamente ai seguenti impianti produttivi: Decatreno – 4 settimane, Decapaggio – 3 settimane, Zincatura 2 – 4 settimane”.

IRF (Impianto recupero ferrosi) – Al riguardo, la nota precisa quanto segue: “L’impianto si fermerà a partire dal 22 di Luglio, per la durata di 12 giorni, per interventi manutentivi della linea di depolverazione”.

"Nothing is real and nothing to get hung"...

Commenta

  • (non verrà pubblicata)