Vestas Blades, “licenziamento illegittimo” di un lavoratore: è sciopero

 

pubblicato il 08 Luglio 2018, 15:56
59 secs

Vestas Blades: “Licenziamento illegittimo”, la Fiom Cgil proclama lo sciopero a partire da martedì 10 luglio

La segreteria provinciale della Fiom Cgil  annuncia lo sciopero dei lavoratori della Vestas Blades, a partire da martedì 10 luglio, a seguito di un licenziamento illegittimo avvenuto nei giorni scorsi. La decisione giunge dopo le assemblee con i lavoratori dello stabilimento. “A valle delle assemblee con i lavoratori, svolte nei giorni scorsi a seguito del licenziamento di un lavoratore, giudicato da noi illegittimo, la Fiom Cgil, tenuto conto della volontà e delle preoccupazioni dei lavoratori emerse durante le assemblee rispetto ai provvedimenti disciplinari utilizzati dall’azienda per intimorire gli stessi operatori, proclama uno sciopero a partire da martedì 10 luglio p.v. delle prime 4 ore per ogni turno“. È quanto si legge nella nota stampa della segreteria provinciale della Fiom Cgil di Taranto.

“L’atteggiamento aziendale, come più volte segnalato dalla Fiom Cgil, – precisa successivamente la nota – cerca di scaricare le proprie responsabiltà, in termini di sicurezza,  verso i lavoratori non affrontando di fatto le tante problematiche che andrebbero risolte attraverso un proficuo dialogo con le organizzaizoni sindacali e non con provvedimenti punitivi fino ad arrivare al licenziamento di un lavoratore”.

“Ritenendo illegittimo il licenziamento, lo abbiamo  impugnato e abbiamo proclamato iniziative di mobilitazioni con sciopero, affinchè l’azienda ritiri il licenziamento e apra – conclude il comunicato – ad una nuova fase di ascolto che rimetta seriamente al centro il lavoratore e la sicurezza”.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)