Voli suborbitali dall’aeroporto Arlotta, Emiliano: “Tutto è pronto per realizzare questo sogno”

 

pubblicato il 06 Luglio 2018, 19:16
5 mins

Spazioporto e voli suborbitali da Grottaglie, siglato l’accordo tra l’Agenzia Spaziale Italiana (ASI) e la società americana Virgin Galactic

Il commento del presidente Michele Emiliano: “In Puglia tutto è pronto per realizzare questo sogno”

Grottaglie è un grande aeroporto che già ospita un distretto aeronautico di enorme importanza. Implementare contemporaneamente sia i voli suborbitali che il lanciatore di microsatelliti significa dare vita ad un vero e proprio distretto industriale, con la filiera produttiva intera che si connette in prospettiva anche alla dimensione turistica. Perché i voli suborbitali traguardano anche l’ipotesi, che per Richard Branson è molto viva e attuale, di mandare in orbita turisti che possano provare l’emozione di guardare la terra da quella distanza“.

Lo ha detto il presidente della Regione Puglia Michele Emiliano oggi in occasione della firma di due accordi di collaborazione a lungo termine con investimenti congiunti da parte del Gruppo Virgin e Sitael: uno con Virgin Orbit per attività di lancio e l’altro con Virgin Galactic e Altec per voli suborbitali.

Accordi firmati da Richard Branson, fondatore del Gruppo Virgin, Vito Pertosa, fondatore del Gruppo Angel, Nicola Zaccheo Ad. Sitael, Dan Hart Ad. Virgin Orbit, George Whitesides Ad. Virgin Galactic, Enzo Giorgio Ad. Altec alla presenza della ministra per il Sud Barbara Lezzi, del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, del presidente dell’Agenzia Spaziale Italiana Roberto Battiston e del presidente di Aeroporti di Puglia Tiziano Onesti.

Parliamo – ha aggiunto Emiliano – di un vero e proprio possibile distretto alternativo a quello dell’Ilva di Taranto.  Significa che la questione riguarda certamente la Puglia e il ministro Lezzi, ma anche il ministro Di Maio che deve prendere una difficile decisione. Una decisione che ci auguriamo sia saggia e che tuteli prima di tutto la salute e poi anche il lavoro ovviamente. Credo che grandi idee industriali come questa, che coinvolgono un gigante come la Virgin siano arrivate a questo punto grazie anche alla collaborazione proficua – come è stato detto oggi – con la Regione Puglia. Significa che abbiamo una visione del futuro, questo futuro è a portata di mano, bisogna lavorare duramente e far capire anche al resto dell’Italia che il distretto aerospaziale della Puglia è di fondamentale importanza e può trainare l’intera economia italiana“.

«Quello di oggi è molto più di un accordo tra due grandi imprese. Se conosco Vito Pertosa e immagino anche Richard Branson, loro non pensano solo al business, al fatturato. Loro hanno in mente il bene dell’umanità. Il bene dell’umanità è un’emozione straordinaria che vale una vita. Quando lanciammo la notizia dell’autorizzazione dell’aeroporto di Grottaglie quale primo Spazioporto di Europa mi hanno subito rappresentato con la tuta di astronauta.  Ma so bene che tutti i sognatori vengono prima presi un po’ in giro e si sentono dire “non ci riuscirai mai”. Invece qui in Puglia noi i sognatori li prendiamo sul serio, cerchiamo di aiutarli, cerchiamo di mettere a disposizione mezzi, risorse, capitale umano. La nostra è una regione che custodisce una forte tradizione ma che investe in innovazione come un imperativo categorico. L’unità di intenti che si potrà creare sin da oggi tra queste due aziende è già nelle corde della Regione Puglia e siamo sicuri anche del nuovo Governo nazionale, per rendere l’aeroporto di Grottaglie quel grande centro aerospaziale che stiamo sognando da tanto tempo».

Richard – ha concluso Emiliano rivolgendosi a Branson – sei il benvenuto qui non perché, come accade nei film, tu sei lo straniero che arriva con i soldi e che deve in qualche maniera rimediare alle nostre insufficienze, ma perché sei arrivato in un luogo dove tutto è pronto. Tutto è stato predisposto dal destino e dagli uomini per fare del tuo arrivo quello che mancava per la partenza della realizzazione di un grande sogno“.

Di seguito il link con il video della conferenza stampa  di Michele Emiliano e Richard Branson.

Condividi:
Per comunicati stampa o proposte [email protected]

12 Commenti a: Voli suborbitali dall’aeroporto Arlotta, Emiliano: “Tutto è pronto per realizzare questo sogno”

  1. Luglio 6th, 2018

    Come prendere per i fondelli i cittadini tarantini…

    Rispondi
  2. Luglio 6th, 2018

    Non abbiamo una stazione ferroviaria , siamo con un solo binario e si pensa ai voli suborbitali …..

    Rispondi
  3. Luglio 6th, 2018

    Peccato… se avessero gettato una bomba in quella stanza, non avremmo perso nulla, anzi avremmo guadagnato molto…

    Rispondi
  4. Luglio 6th, 2018

    EMILUANO NON PRENDERE X I FONDELLI NOI VOGLIAMO L AEREOPORTO PASSEGGERI!!!!!!COGLIONEEE!!!

    Rispondi
  5. Luglio 7th, 2018

    Sono vietati questi tipi di voli in tutti gli aeroporti italiani ed europei, l’accordo infatti non è stato siglato da Aeroporti di Puglia che deve per legge garantire i voli passeggeri anche da noi. È solo un’operazione fra imprenditori. I voli sub orbitali resteranno un sogno per Emiliano che invece dovrà restituire i milioni di euro che la Sua Società Adp dal 2005 ad oggi ha speso solo su Bari e Brindisi con Ryanair. E questa purtroppo è realtà, triste per noi per aver perso nel turismo e nei collegamenti pagando le tasse, tutte finite ai due aeroporti. Recupereremo…

    Rispondi
  6. Luglio 7th, 2018

    I sogni di chi, dei magnati mentre noi viaggiamo su treni da far West?
    Emiliano vedi di rispondere alla corte dei conti.

    Rispondi
  7. Luglio 7th, 2018

    Vogliamo i voli passeggeri, sono anni che il nostro aeroporto potrebbe essere bacino d utenza per Calabria Basilicata e Taranto, basta chiacchiere

    Rispondi

Commenta

  • (non verrà pubblicata)