Ilva, Melucci dopo l’incontro con Di Maio: “Fiducioso sul futuro. Come si fa ad essere per la chiusura?”

 

pubblicato il 18 Giugno 2018, 18:49
55 secs

Nel programma degli incontri sul futuro dell’Ilva tenutisi oggi al MiSe, ha visto anche i confronto fra il sindaco di Taranto Rinaldo Melucci, e il ministro dello Sviluppo economico Luigi Di Maio: “È stato un incontro gradevole, ho trovato un ministro con un sano equilibrio, molto pragmatico e siamo fiduciosi che ci si possa mettere a lavorare“. Così il sindaco di Taranto al termine del tavolo aggiungendo che “ci sono diversi scenari, ma sono fiducioso che il ministro – scevro da pregiudizi – si sia già calato nel ruolo confidando nell’analisi delle carte“. Il sindaco si è poi messo a disposizione per riprendere il percorso e continuare a lavorare sull’ipotesi di piattaforma condivisa. “Penso e spero non si resetti tutto quello che è stato fatto in questi mesi, c’è un cauto ottimismo ora bisognerà vedere la distanza tra le parti“, ha continuato aggiungendo anche un commento di non poco conto: “Come si fa a essere per la chiusura, quando c’è un plafond di 5 miliardi di investimenti, parchi minerari di cui sta partendo il cantiere e già da qualche settimana procedure ambientali e investimenti in tecnologie?“. Secondo Melucci bisogna infatti continuare a lavorare: “non siamo nel migliore dei mondo possibili, però, prima di fermare tutto e aspettare utopiche ventennali bonifiche – non si sa con quali coperture – preferisco restare coi piedi per terra e mi fa piacere che anche il ministro abbia questo approccio“.

Condividi:
Share
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)