Spartan Little Free Library: “Prendi un libro, dona un libro”

 

pubblicato il 08 Giugno 2018, 08:05
3 mins

Casette per libri, piccoli e preziosi “scrigni” ​sparsi nei parchi urbani, ​questa l’idea di fondo del progetto culturale Spartan Little Free Library promosso dall’Associazione di Promozione Sociale LiberiAmo Taranto.
L’iniziativa, nata negli Stati Uniti nel 2009, si è diffusa rapidamente in tutto il mondo riscuotendo grande successo anche in diverse città italiane. Prevede un sistema di Biblio Point in punti cittadini dove è possibile scambiare gratuitamente i libri usati già letti, con il sistema del book-crossing. Una “Little Free Library” è una casetta di legno piena di libri, senza chiusure o lucchetti, che funge da biblioteca. E’ gratuita e non richiede un tesseramento. Il suo funzionamento si fonda su un patto morale tacito che si stringe con le comunità nelle quali vengono collocate: noi vi offriamo un servizio gratuito, voi abbiatene cura. Il motto dell’iniziativa è, infatti, “Prendi un libro, dona un libro”. I libri contenuti nelle piccole casette/biblioteca potranno essere presi liberamente dai cittadini che avranno modo di scegliere se restituirli nella casetta d’origine o se sostituirli con altri libri. Una casetta Spartan Little Free Library contiene quindi collezioni di libri in continuo cambiamento. Se la regola fondamentale per far funzionare il tutto è “Prendi un libro, dona un libro”, il presupposto imprescindibile è che la Comunità adotti e custodisca la cassetta, partecipando attivamente all’iniziativa conferendo dinamismo al contenuto delle piccole case della cultura.

Un’offerta ai ragazzi attraverso la sorpresa del libro a caso da trovare nella casetta o la scoperta del messaggio che ogni lettore o donatore del libro avrà scritto tra le pagine. Un’importante invito alla lettura all’aria aperta. Taranto non è solo disastro ambientale e sanitario. Per i nostri ragazzi è un esempio positivo.
Anche a Taranto si può crescere e vivere con una qualità diversa da quella che è nell’immaginario di tutti. Si può e si deve. LiberiAmo Taranto, grazie anche al sostegno della Direzione Patrimonio del Comune di Taranto ed all’Assessore Avv. Francesca Viggiano, intende, con questo progetto, implementare e diffondere non solo la buona pratica della lettura ma anche l’aggregazione e la socialità, il senso di comunità, lo scambio di opinioni ed esperienze di lettura tra adulti, ragazzi e bambini.
Il progetto prevede l’installazione di 3 diverse casette in 3 parchi molto frequentati di Taranto: Giardini Virgilio, Parco Cimino, Villa Peripato.

L’Associazione invita poeti e scrittori del territorio a sostenere l’iniziativa, partecipando alla cerimonia di inaugurazione prevista per Sabato 9 giugno presso i Giardini Virgilio donando alla comunità una loro opera.
Invito esteso a cittadini, associazioni culturali e istituti scolastici.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)