Palazzo di Città: “Dalle macerie” di Alessandro Leogrande

 

pubblicato il 31 Maggio 2018, 07:34
2 mins

Un ricordo di Alessandro Leogrande e una riflessione collettiva su Taranto a partire dai suoi scritti. Sarà soprattutto questo la presentazione del libro “Dalle macerie. Cronache sul fronte meridionale”, che si terrà venerdì 1 giugno, alle 17:30, al Salone degli specchi di Palazzo di Città. Il volume, uscito in libreria il 10 maggio per Feltrinelli, raccoglie alcuni scritti di Leogrande sulla città in cui è nato ed ha avviato la sua formazione – e con cui ha mantenuto fino all’ultimo un rapporto stretto, di impegno e di ricerca.

La prematura scomparsa di Alessandro Leogrande ha privato la cultura italiana di una mente brillante, uno dei testimoni più lucidi del nostro tempo. La perdita è stata tanto più grave per Taranto, che Leogrande ha raccontato e indagato a fondo nel corso della sua attività, come testimoniano le pagine di “Dalle Macerie”.

Alla presentazione, moderata da Giulia Galli, responsabile locale dei presìdi del libro, parteciperanno Goffredo Fofi, critico letterario e mentore di Leogrande, e Salvatore Romeo, curatore del volume. Il dibattito sarà aperto a chiunque vorrà lasciare un ricordo o una breve riflessione su Leogrande e sulla sua opera.

In apertura sarà proiettato il filmato “Oltre la frontiera. Per Alessandro Leogrande”, presentato in anteprima al Salone del Libro di Torino. Un lavoro degli studenti del Liceo Archita Massimiliano Simonetti, Danilo Giannico e Giovanni De Fazio, con le voci di Massimiliano Simonetti, Giulia Arleo, Paolo Lacarbonara, Adele De Sinno e Lorenzo Scialpi.

L’iniziativa è promossa da Associazione culturale “Fucina 900”, Associazione “Il Granaio”, Cgil Taranto, Fiom Taranto, Libera Taranto, Spazio sociale Gagarin, Associazione Italiana di Cultura Classica – deputazione di Taranto, Liceo statale Archita ed è patrocinata dal Comune di Taranto e dalla Regione Puglia.

Condividi:
Il Corriere di Taranto, i fatti del giorno. Contatta la nostra redazione: [email protected]

Commenta

  • (non verrà pubblicata)